Noleggio limousine: quando intervengono le sanzioni

554 0
554 0

In alcune occasioni particolari, molte persone decidono di ricorrere al noleggio limousine. Generalmente, gli eventi che necessitano dell’ausilio di tale mezzo sono i compleanni (i diciottesimi risultano i più gettonati) e i matrimoni.

Noleggio limousine: come fare

Una moda che prima era per lo più americana, adesso si è globalizzata. Infatti, chi è che non ha mai visto uno di quei film targati U.S.A. in cui il ragazzo di turno utilizza una limousine per portare la sua ragazza al ballo della scuola?

Adesso noleggiarla è semplicissimo in tutti i punti d’Italia. Basta semplicemente utilizzare lo strumento più in voga degli ultimi due decenni: il web. Collegandosi a qualsiasi portale online apposito, è possibile usufruire di un preventivo per conoscere i costi a cui si va incontro. Ovviamente, rispetto ai noleggi di una comune auto, in questo caso bisogna preventivare i costi di almeno un autista.

Quest’ultimo può variare in base al numero di ore per cui si prenota il servizio. Tra le altre opzioni di scelta vi è l’inserimento della frequenza con cui il servizio stesso dovrà essere erogato: si può ricorrere a questa pratica semplicemente per una o più volte. Al momento della prenotazione si deve specificare il numero dei passeggeri che dovranno entrare nella vettura.

Di solito tra le possibilità da adottare c’è anche quella di richiedere un consiglio ad un professionista specifico del settore. Tale opzione viene inserita per coloro che ricorrono al noleggio limousine per la prima volta.

Le sanzioni per il noleggio limousine

Quando si affittano delle limousine si può incorrere delle sanzioni. Queste si riscontrano qualora non vengano rispettate delle semplici norme nel momento in cui si decide di ricorrere all’utilizzo di tale mezzo di trasporto. In realtà, la questione che riguarda le limousine è molto simile alle normali automobili.

La normativa vigente afferma che esiste una età minima ed una massima a cui consegnare la vettura. Generalmente, la prima va dai venti ai ventitré anni, mentre la seconda dai sessantacinque ai settantacinque anni. Tra gli obblighi, vi sono anche quelli di esibire dei documenti di riconoscimento validi ed anche dei riferimenti bancari appropriati.

Di specifica importanza risulta la consegna del veicolo entro gli orari di prenotazione del servizio.

L’inosservanza di queste semplici ma significative prerogative può portare a sanzioni salate. Chiaramente, ogni fornitore di limousine può avere dei regolamenti interni che variano in base alle necessità del titolare. Una gestione scorretta delle pratiche può gravare anche per quest’ultimo.

Ultima modifica: 15 ottobre 2018