Museo Enzo Ferrari: storia e orari d’ingresso

401 0
401 0

Il Museo Enzo Ferrari è il racconto di un’auto che è diventata simbolo di eleganza e di prestigio in tutto il mondo. Attraverso il tour espositivo si scopre la vita di Enzo Ferrari, il quale ha fatto della sua passione per i motori un vero lavoro, dando forma ad automobili di successo senza tempo.

Il Museo Enzo Ferrari di Modena: la storia

Il Museo casa Enzo Ferrari, definito anche MEF, è il museo di Modena interamente dedicato alla vita e al lavoro in officina di Enzo Ferrari, fondatore della casa automobilistica Ferrari. Il complesso museale è stato inaugurato nel 2012 a opera della Fondazione casa di Enzo Ferrari-Museo: un progetto non-profit nato allo scopo di valorizzare la tradizione motoristica del territorio modenese del signor Ferrari, il quale con talento e impegno è riuscito a dare vita ad un modello di automobile che è diventata icona italiana in tutto il mondo. 

La progettazione dell’edificio si deve all’architetto Jan Kaplicky che però morì poco prima di poter assistere all’ultimazione dei lavori, portati quindi a termine dal suo assistente Andrea Morgante, a cui si deve la firma degli interni. La struttura esterna possiede una forma a cofano di colore giallo – il colore che Ferrari scelse per rendere celebre il proprio marchio – diventato poi il colore istituzionale della città di Modena.

Nel museo, una nuova mostra riunisce per la prima volta le fuoriserie realizzate da Ferrari e personalizzate in stretta collaborazione con l’Avvocato Gianni Agnelli. Collezioni uniche, di prestigio che testimoniano l’eccellenza automobilistica italiana. Un tour sorprendente e coinvolgente dove mito e passione si incontrano per dar vita ad uno spazio espositivo unico adibito al racconto dell’evoluzione automobilistica degli anni 90 e della vita professionale dei piloti che hanno gareggiato in quell’epoca segnando la storia.

Come prenotare la visita del museo?

Il Museo Enzo Ferrari è costituito da numerosi saloni espositivi permanenti e temporanei che ripercorrono la nascita e la trasformazione delle mitiche rosse in un padiglione di oltre 2.500 metri quadrati. A fianco della struttura, ci sono la casa natale di Enzo Ferrari e l’officina meccanica di Alfredo Ferrari, il padre, entrambe ristrutturate. Un museo che unisce la storia del Cavallino Rampante e la sostenibilità ambientale, grazie ad una struttura progettata per ridurre consumi ed emissioni nocive.

Il museo è aperto al pubblico:

  • da aprile a settembre: tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.00;
  • da ottobre a marzo: tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00.

È consigliabile effettuare la prenotazione online e acquistare i biglietti sul sito ufficiale. Per acquistare i biglietti online è necessario indicare data e ora della visita e la prenotazione dà diritto all’accesso prioritario alla mostra.

Il museo dispone anche di un simulatore semiprofessionale: 10 minuti di cui 7 di guida con assistenza di un tecnico per utilizzo comandi volante, cambio e regolazione pedaliera, a bordo di una vera Ferrari.

Ultima modifica: 29 novembre 2021