Musei per appassionati di auto in Europa

756 0
756 0

Il Vecchio Continente è una delle patrie mondiali dell’automobile e dei musei ad essa dedicati. Se non i primi, senz’altro gli europei sono stati (e sono tuttora) tra i migliori produttori di veicoli di ogni tipologia. Non è un caso se in Europa sono sorti anche alcuni tra i più visitati musei per appassionati di auto. Vediamo insieme una carrellata dei principali siti espositivi in Europa, tralasciando per una volta quelli di casa nostra.

Austria

In Austria troviamo il Porsche Automuseum Helmut Pfeifhofer. L’avventura di questo prestigioso marchio ha avuto origine proprio in Austria, a Gmund in Carinzia. Uno dei residenti del piccolo centro alpino, un antiquario e collezionista di nome Helmut Pfeifhofer, ha deciso di creare un museo locale che non può competere con quello di Stoccarda per grandezza ma gli contende alcuni dei pezzi più pregiati. Da vedere in particolare svariati esemplari di Porsche 356 dei primi anni tra cui alcune rarità, e qualche vettura da corsa.

I musei in Francia

In Francia a Mulhouse troverete la Cité de l’automobile. Si tratta di una collezione privata dei fratelli Schlumpf, ospitata in un ex lanificio, tra le più ricche al mondo. Si compone infatti di oltre 400 automobili con pezzi pregiati soprattutto della prima metà del secolo scorso, tra cui numerose Bugatti. La particolarità è costituita dal fatto che presso la struttura è possibile anche guidare alcune auto classiche o recenti da sogno.

Chi ama i motori francesi dovrà fare una capatina anche al Conservatoire Citroën et DS allestita nei dismessi locali della fabbrica di Aulnay sous Bois. Vi sono conservate ben 400 auto, ovvero almeno 2 esemplari di ogni modelli mai prodotto dalla Casa francese. Dal 2019 l’esposizione prevede una sezione specifica dedicata al nuovo marchio DS.

Germania: musei Audi e Bmw

Automobili e Germania è un binomio pressoché obbligato. A Ingolstadt c’è l’Audi Museum Mobile. Non si tratta di un sito caratterizzato dalla esposizione di un gran numero di pezzi (circa 50 automobili e 30 motociclette della storica Casa tedesca) ma è ugualmente una tappa immancabile per chi ama il marchio dei Quattro Anelli. Vi sono anche prodotti di brand che nel tempo sono stati assorbiti da Audi come DKW, Wanderer, NSU e Horch.

La visita è giustificata anche dalla particolare forma espositiva: un gigantesco espositore a catena costruito sul modello degli ascensori cui sono ancorate 14 piattaforme con altrettante vetture. E Germania non può voler dire anche Bmw. E Bmw è inevitabilmente associata a Monaco di Baviera. Accanto al celeberrimo edificio a “quattro cilindri”, quartier generale del colosso dell’automotive tedesco, è stato realizzato questo museo di marca che si sviluppa su 5.000 metri quadrati in cui sono esposti mediamente 120-125 modelli tra vetture di serie e concept car, ma anche parecchie motociclette.

Inghilterra

Uno sguardo anche Oltremanica per dare merito al British Motor Museum di Gaydon. Ex collezione ufficiale della scomparsa British Leyland, il museo britannico è passato di mano con le varie cessioni del Gruppo Rover poi smembrato e oggi è un’istituzione privata. Si trova a Gaydon, nel Warwickshire, dal 1991, in un edificio costruito appositamente. Da vedere le oltre 300 auto esposte tra cui autentiche chicche come veicoli speciali e di fantasia utilizzati in vari film.

Ultima modifica: 19 marzo 2022