Multa in caso di segnaletica poco visibile: quando fare ricorso

454 0
454 0

Nei casi di mancata osservanza della segnaletica stradale, automobilisti e conducenti di ciclomotori possono causare pericolosi incidenti, e possono anche incorrere in multe salate. In tali casi, può capitare che le sanzioni risultino illegittime e, in particolare, nella circostanza in cui il conducente commetta infrazione poiché non riesce a percepire gli obblighi derivanti dai cartelli stradali. Quando la segnaletica risulta poco visibile o installata in maniera confusionaria, è possibile contestare ed annullare l’imposizione del pagamento della multa. Vediamo come fare per contestare una multa per mancata osservanza di una segnaletica poco visibile.

I casi di illegittimità della segnaletica stradale

segnali stradali assolvono alla funzione importantissima di indicare i movimenti consentiti, i pericoli ed i controlli effettuati dalle autorità ai conducenti di veicoli. Per permettere ai guidatori di assolvere agli obblighi derivanti dai cartelli stradali, questi ultimi devono essere pienamente visibili e non indurre in confusione.

I casi in cui i cartelli non risultano idonei a svolgere le funzioni per cui sono stati installati in strada sono molteplici e, tra questi si segnalano:

  • La circostanza in cui la segnaletica è coperta da vegetazione, è scolorita per via degli agenti atmosferici o è imbrattata con disegni e graffiti che rendono i cartelli poco chiari;
  • quando i segnali stradali sono installati in maniera confusionaria, tale da indurre i conducenti in errore.

Qualora si presentino queste condizioni e si incorra in sanzioni derivanti dalla mancata osservanza della segnaletica, è possibile che il conducente abbia diritto all’annullamento della multa.

Come contestare la multa in caso di segnaletica poco visibile

Quando il conducente di un’automobile o ciclomotore incorre in una sanzione per mancata osservanza della segnaletica e sostiene che i cartelli stradali erano poco visibili o confusi al momento dell’infrazione, è possibile fare ricorso. Per evitare di pagare la multa, il soggetto può rivolgersi al Giudice di Pace presentando una prova fotografica che attesti il vizio del cartello stradale nel giorno della presunta infrazione. A tal proposito, si consiglia di scattare la fotografia quanto prima, dal momento che il segnale potrebbe essere sistemato nei giorni immediatamente successivi alla presunta infrazione. In assenza della foto con data risulta impossibile annullare la sanzione.

Ultima modifica: 25 agosto 2022