Motor Show di Bologna, informazioni e costo biglietti

342 0
342 0

Cambia il nome, cambia anche la location e addio Motor Show di Bologna. Quello che andrà in scena dal 16 al 19 maggio prossimi a Modena è tutta un’altra storia. E non è un trasloco momentaneo, legato a fattori contingenti. Il Motor Show di Bologna è finito nel 2018.

Motor Show di Bologna addio, arriva il Motor Valley Fest

Quest’anno, e non più a dicembre, come da tradizione, ma a maggio Modena ospiterà la Motor Valley. Un progetto diverso con l’ambizione di coinvolgere tutta l’area vocata alla storia dei motori, senza escludere i musei Enzo Ferrari, Pagani e Lamborghini.

Se dopo 42 edizioni l’interesse per il Motor Show di Bologna è calato, soprattutto negli ultimi anni, il nuovo evento si propone di allargare la platea dei visitatori e recuperare magari le defezioni di espositori che si erano registrate negli ultimi anni.

Del vecchio Motor Show di Bologna resterà ben poco, a giudicare dal programma, ancora provvisorio, pubblicato sul sito dell’evento e sulle pagine social. Non più il format di una fiera, con una serie di eventi collaterali, ma un autentico festival che allarghi gli spazi anche alla cultura, all’enogastronomia e al territorio in modo da esaltare innovazione tecnologica e tradizione dei motori che restano la cifra distintiva di questi eventi.

Non a caso gli organizzatori, che restano gli stessi del Motor Show di Bologna, per il Motor Valley Fest hanno cercato di caratterizzare l’evento per aree tematiche legate agli spazi scelti.

Nuova formula per il vecchio Motor Show di Bologna

L’Autodromo di Modena sarà il luogo ideale per le iniziative legate ai motori in senso classico, per esprimere al meglio il concetto di velocità e adrenalina.

Le start up dell’automotive troveranno spazio a Modena Fiere e nell’Università dell’Emilia Romagna. Saranno i luoghi destinati a esprimere il tema dell’innovazione tecnologica, non soltanto in chiave scientifica.

E infine l’Expo sarà il grande spazio espositivo per unire presente, passato e futuro attraverso le produzioni automobilistiche. Il coinvolgimento dei tre musei citati sarà massimo per costruire il tema dell’automobilismo in tutte le sue sfaccettature: dalla meccanica al design, dall’elettronica all’aerodinamica.

Al momento l’organizzazione non svela dettagli sui costi per accedere al grande evento, ma è possibile, attraverso il sito ufficiale prenotare le visite per gli eventi che hanno già conferma.

A breve l’organizzazione renderà noti tutti i dettagli definitivi circa il programma, le partecipazioni e i costi. Non resta che aspettare, il conto alla rovescia è già iniziato.

Ultima modifica: 15 aprile 2019