Moto: i controlli da fare prima di un viaggio

877 0
877 0

È una regola che vale sempre: prima di mettersi in strada, soprattutto se si parte per viaggi lunghi, la moto deve essere controllata, così da scongiurare sorprese che potrebbero rovinare le vacanze e affrontare il tour serenamente. Il fai da te in alcuni casi è sconsigliato, soprattutto se si è neofiti: un controllo generale dal meccanico è il primo passo per un viaggio sicuro.

Leggi anche: Weekend in moto: 5 destinazioni per un breve tour in sella

PNEUMATICI

Non è necessario soltanto controllare la pressione delle gomme, verificando sul libretto di manutenzione quale sia il valore corretto (e senza dimenticare che questo cambia in base al carico della moto). Prima di partire è meglio dare un’occhiata allo spessore del battistrada degli pneumatici, che per legge deve essere sempre superiore a 1 millimetro.

CATENA

La catena è tesa e ingrassata a sufficienza? Portare con sé nelle borse della moto uno spray lubrificante può rivelarsi molto utile.

FRENI

Le pastiglie dei freni per svolgere il loro compito a dovere non devono essere usurate. L’olio freno deve essere al giusto livello e non più vecchio di due anni. Naturalmente va verificato anche lo stato dell’olio del motore, così da rabboccarlo se necessario.

LUCI

Portare con sé dei fusibili di ricambio è una buona idea, come indispensabile invece è controllare prima di partire che abbaglianti, anabbaglianti e frecce siano funzionanti.

SOSPENSIONI

Quando si prevede di viaggiare molto carichi, è utile controllare sul libretto di manutenzione della moto se è necessario regolare le sospensioni e nel caso indurirle.

Leggi anche: I controlli da fare prima di partire per le vacanze in auto

Ultima modifica: 6 aprile 2018