Mobilità sostenibile: cosa è e come realizzarla?

1642 0
1642 0

In Italia c’è un boom verso i sistemi alternativi ai veicoli privati, che puntano ad una mobilità sostenibile. Esaminiamo il tema in breve in questo articolo.

La mobilità, in particolare nelle grandi città e nelle aree metropolitane, rappresenta uno dei più grandi problemi italiani. Dalla Lombardia fino al Meridione, da Roma a Palermo – solo per fare degli esempi – è diventato sempre più complicato e difficile spostarsi per i cittadini italiani. I collegamenti spesso sono difficili e il grande utilizzo dei veicoli privati, unito ad una gestione non proprio ottimale dei mezzi di trasporto pubblici, contribuiscono notevolmente a complicare la faccenda. Questo caos si ripercuote senza dubbio su tutti gli aspetti della vita quotidiana, aumentando stress, emissione di anidride carbonica e dispersione di altri inquinanti nell’ambiente che gravano sulla salute e sul portafogli dei cittadini.

La mobilità sostenibile è sicuramente la soluzione a questo tipo di spiacevole disagio. Cosa si intende esattamente con questo termine? Con questa espressione si definiscono gli spostamenti in grado di diminuire l’impatto ambientale ma anche di natura socio economica, entrambi causati dall’eccessivo utilizzo di autoveicoli privati per gli spostamenti quotidiani.

I modelli tradizionali che spesso si riassumono con una macchina = un passeggero, hanno portato il sistema mobilità ad una sostanziale paralisi. Attraverso la mobilità sostenibile le amministrazioni locali intervengono cercando di comprendere e proporre nuovi modelli e sistemi funzionali al miglioramento della circolazione delle persone, rispettando in questo modo sempre di più l’ambiente.

Tutti questi tipi di meccanismi hanno il concreto obiettivo di ridurre il numero di veicoli circolanti sulle nostre strade. Questo senza dubbio abbatterebbe in maniera decisamente importante l’inquinamento atmosferico, la congestione stradale e il consumo del territorio.

Rinunciare al veicolo privato vuol dire comunque doversi muovere e spostare con l’ausilio di mezzi alternativi. Iniziamo con il dire che una buona mobilità sostenibile si realizza sicuramente con il tentare di raggiungere la propria destinazione, ove possibile, a piedi. La sedentarietà e i ritmi frenetici della società moderna hanno sicuramente portato ad una staticità fisica e a non utilizzare più come si dovrebbe il nostro corpo. Oltre alle proprie gambe, il mezzo di trasporto green e sostenibile per eccellenza è senza dubbio la bicicletta. Negli ultimi anni, sicuramente complice anche la crisi economica, in città anche non particolarmente avvezze alle due ruote a pedali, vi è stato quello che viene definito un vero e proprio boom della scelta di questo mezzo per effettuare i propri spostamenti. Una scelta green, conveniente e che fa bene alla salute.

Ultima modifica: 17 ottobre 2017