Maniglia auto: come smontarla, sostituirla e costo

11962 0
11962 0

Le cause della rottura della maniglia auto

La maniglia può essere oggetto di manomissione da parte di ladri che spesso inseriscono nella serratura del liquido corrosivo, oppure un arnese per scasso. Nel qual caso il danno è notevole: cambiare maniglia e serratura implicherebbe il cambio di tutte le serrature analoghe (pomello del carburante, portellone posteriore, motorio di avviamento) con costi molto elevati.

La maniglia si può rompere anche per un forte urto a seguito di un incidente, o per semplice usura. Che fare? Ecco che il primo pensiero è quello di ricorrere ad un carrozziere che, con indiscussa esperienza, riesce ad intervenire, anche se l’operazione ha un costo: allora, con un po’ di pratica e buona volontà, si può ricorrere al “fai-da-te”.

I passaggi per cambiare una maniglia auto

Prima di tutto bisogna fornirsi di una maniglia auto nuova: si può acquistare presso un negozio di ricambi, o su internet, dove si può trovare anche una maniglia usata a buon prezzo. Un’altra fonte è il classico sfasciacarrozze: accertarsi però che il modello di auto sia lo stesso in base all’anno di produzione.

Il modello di maniglia indicato dalla casa di costruzione può essere con serratura incorporata, cioè all’interno della maniglia stessa, o separata e allocata nel blocco maniglia all’interno della portiera. Nel qual caso già all’acquisto viene proposta la vendita della maniglia con o senza la serratura.

Serve poi un cacciavite a stella, e seguire questi passaggi:

  • smontare il pannello in plastica della portiera svitandolo con il cacciavite e facendo attenzione a non disperdere le diverse viti con cui è fissato;
  • individuare il blocco maniglia da cui smontare la sola maniglia: accertarsi che, in caso di maniglia con serratura separata, si debba smontare la vecchia serratura e poi alloggiare la nuova maniglia, altrimenti si dovrà smontare la sola maniglia e rimontare quella nuova; attenzione nello sganciare la molla che deve essere riposta esattamente nel verso giusto per svolgere la funzione di “sgancio/aggancio” della serratura;
  • riavvitare la maniglia – e/o la serratura nuova – nel blocco maniglia;
  • rimontare il pannello della portiera facendo attenzione a non “graffiare” la nuova maniglia che viene sottoposta a manipolazioni: per evitare tutto ciò si consiglia di “foderare” la nuova maniglia con del nastro adesivo protettivo;
  • riavvitare il pannello effettuando una serie di “colpi” con la mano per incastrare bene i bordi indentati dentro appositi fori nella scocca della portiera: l’aggiunta di un po’ di silicone, poi, garantisce che non avvengano in futuro infiltrazioni di acqua.

Ultima modifica: 15 maggio 2017