Lucidare auto: come si fa e costi

12667 0
12667 0

Lucidare auto non è un’operazione difficile, ma necessaria per consentire al veicolo di avere un aspetto sempre nuovo ed accattivante. Ecco come fare.

Lucidare l’auto può contribuire a conferire all’automobile, magari in là con gli anni, un look sgargiante. Come se l’autovettura fosse appena uscita dal concessionario. Dopo il lavaggio (almeno una volta al mese), lucidare auto è operazione necessaria per evitare che la carrozzeria vada incontro a corrosione: in questo articolo utili consigli su come fare ed a che prezzo.

Come e quando lucidare auto

Lo si fa con un prodotto a base di cera, ideale per proteggere la vernice. Utilizzando una cera di qualità alta, l’automobile sarà ‘protetta’ per almeno tre-quattro mesi: un’operazione, da svolgere su tutta la carrozzeria della vettura, che porta via circa 40-45 minuti. Qualsiasi prodotto a base di cera venga acquistato, anche fosse il migliore sul mercato, andrà applicato ad intervalli regolari di tempo. La cera, una volta applicata, forma uno strato sottile e trasparente che ricopre la vernice dell’automobile, oltre che qualche piccolo graffio, tirando, appunto, a lucido il veicolo. Si può lucidare auto a mano, oppure con una lucidatrice elettrica.

Lucidare auto a mano

‘Armarsi’ di spugna e cera specifica (che sia liquida o ‘in pasta‘): nella confezione d’acquisto del prodotto a base di cera è generalmente compreso un applicatore a forma di disco ed un panno in microfibra. Bisogna aggiungere la cera sull’applicatore e, poi, va passata in maniera uniforme su un segmento alla volta della vettura, con movimenti circolari, partendo dall’alto dell’automobile per finire con le parti basse, generalmente più sporche. Dopo aver steso la cera e dopo averla lasciata asciugare, bisognerà passare il panno, morbido, in microfibra, per rimuoverne i residui. I costi dell’operazione? Molto bassi: soltanto quelli del prodotto utilizzato, che possono essere indicati tra i 3 ed i 10 euro.

Lucidare auto con lucidatrice elettrica

Prestare attenzione ad utilizzare l’apparecchio idoneo, e nelle giuste modalità: una lucidatrice elettrica, se usata in maniera scorretta, infatti, può addirittura danneggiare la carrozzeria dell’automobile. Pertanto, bisognerà ricordarsi di cambiare, con assidua frequenza, i cuscinetti anteriori della lucidatrice. Sul mercato esistono molte lucidatrici di ottima qualità: talune da usare con cuffia in cotone o sintetica; altre, consigliate per i più esigenti, e per chi possiede magari più di un’automobile, che addirittura vantano 7 livelli di velocità ed includono pelli di lucidatura. Possono essere acquistate anche su internet, sui siti di e-commerce, ed i loro prezzi oscillano tra i 50 euro, per le lucidatrici con le funzionalità base, fino ai 100 euro circa per quelle ‘avanzate’.

Ultima modifica: 27 giugno 2017