Localizzazione in autostrada: cosa sapere

813 0
813 0

Il sistema di localizzazione di un veicolo è necessario al fine di gestire in maniera efficiente il soccorso sulle autostrade e garantire assistenza e sicurezza ai guidatori. Attraverso questo sistema vengono acquisiti una serie di dati personali, che devono essere trattati nel rispetto della privacy delle persone e per finalità determinate. Vediamo come e perché questi dati possono essere utilizzati.

Localizzazione: finalità e modalità di trattamento dei dati

Il sistema di localizzazione presente nelle autostrade acquisisce differenti dati con l’ausilio di un apparecchio che viene installato. Questi dati sono di diversa natura e riguardano prevalentemente informazioni come la targa del veicolo, il codice identificativo, la posizione geografica del veicolo e la sua velocità.

Si tratta di dati definiti come “dati personali”, per cui vige una normativa in materia di privacy che regolamenta il corretto utilizzo degli stessi. Questi dati possono essere utilizzati solo per:

  • garantire la sicurezza dei lavoratori;
  • offrire assistenza sulle autostrade alle persone che ne hanno bisogno;
  • monitorare le attività del veicolo per migliorare i soccorsi;
  • garantire il rispetto della legge.

I dati che vengono acquisiti tramite il sistema di localizzazione sono trattati nel rispetto dei principi di riservatezza, integrità, esattezza e aggiornamento degli stessi. Queste informazioni vengono registrate dai diversi server e sono conservate solo per il tempo necessario al loro utilizzo, così come stabilito dal GDPR, il nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati. Inoltre, l’interessato può, in qualsiasi momento, chiedere l’accesso, la rettifica, la cancellazione, la revoca del consenso opporsi al trattamento dei suoi dati.

Oggi le persone utilizzano sempre di più Google Maps, sistema che permette di visualizzare le strade e ti consiglia i migliori percorsi da seguire. Il vantaggio di Google Maps, rispetto al navigatore presente nelle auto, è che è aggiornato in tempo reale e, sfruttando le informazioni sulla posizione del veicolo, fornisce dati nuovi sul traffico presente in strada in un preciso istante.

Assicurazione auto con scatola nera

Questo sistema rappresenta una tecnologia innovativa pensata per le auto. Si tratta di un dispositivo elettronico connesso al satellite, installato dentro al veicolo. La scatola consente di registrare diverse informazioni, quali la velocità dell’auto, la localizzazione, la durata delle soste, i chilometri fatti e la presenza di sistemi di sicurezza.

Grazie al sistema di geolocalizzazione, è possibile sapere dove si trova l’auto in qualsiasi momento e questo è utile specialmente in casi di malore del guidatore o incidenti, perché aiuta nel ricostruire precisamente le dinamiche di ciò che è accaduto. La scatola nera viene consegnata direttamente dalla compagnia assicurativa, quindi non bisogna pagarla e, inoltre, si possono ottenere degli sconti e premi se si guida in modo prudente.

Ultima modifica: 28 dicembre 2021