Le migliori applicazioni in grado di rilevare gli autovelox

3423 0
3423 0

Piccola ma importante premessa: rispettare i limiti di velocità non è solo un modo per evitare le multe. Non è questo il senso. Non esagerare con l’acceleratore è importante per garantire la sicurezza propria e degli altri. Detto ciò però esistono delle app che ci rivelano dove trovare gli autovelox, permettendoci così di stare ancora più attenti. Ve ne presentiamo quattro.

Waze
Le mappe di Google sono sempre aggiornate e le loro informazioni sono dunque molto dettagliate. Basterà guidare con Waze acceso per scoprire di più sul traffico e sulle condizioni delle strade in tempo reale, anche grazie alla vasta comunità di automobilisti pronti ad aggiornare le informazioni dell’app con costanza. Si trovano così le segnalazioni sugli autovelox, fissi e mobili, ma anche tutor e semafori “spia”. L’unico difetto è che manca l’indicazione su quale sia il limite di velocità.

Coyote
Ovunque in Europa, Coyote avvisa in tempo reale sui limiti di velocità, le zone controllate, ma anche le ZTL e il traffico. Troverete così le segnalazioni di autovelox mobili e fissi, tutor, auto civetta, telecamere al semaforo e autovelox al semaforo.

TomTom Italia
Oltre al classico navigatore, TomTom ha anche un’app a pagamento che rileva gli autovelox e li mappa. L’aspetto positivo è la possibilità di utilizzarla offline, dunque anche all’estero, senza la necessità di avere una connessione nel proprio smartphone.

Autovelox!
Grazie a un segnale acustico e visivo, avvisa della presenza di postazioni fisse e mobili, tutor, semafori controllati, e della distanza che ci separa dal rilevatore. Se la velocità è superiore a quella consentita l’avviso sarà più insistente.

Per saperne di più sugli autovelox:

Ultima modifica: 28 luglio 2017