Le 5 regole per scegliere l’auto adatta alla famiglia

526 0
526 0

Ci starà il passeggino? Ma consumerà troppo? E se inquina eccessivamente? Quante domande possono sorgere quando si sta per acquistare un’auto nuova, soprattutto se si hanno figli? Niente paura: ecco una lista di pro e contro, seguendo qualche semplice ma indispensabile regola.

VALUTARE LO SPAZIO

Probabilmente se avete deciso di cambiare auto è perché la vostra ormai risulta troppo piccola. Finché si ha un figlio solo si riescono a fare i salti mortali e si parte per le vacanze con la macchina carica come se, anziché stare lontani da casa per dieci giorni, si dovesse stare fuori due mesi. In fondo non si sa mai cosa può servire ai più piccoli. Valutate dunque lo spazio che avrà la vostra nuova auto: i sedili sono completamente abbattibili? Questa è una cosa a cui pensare per i prossimi viaggi, ma anche per il trasporto quotidiano.

LA SICUREZZA È IMPORTANTE

Cerchiamo sempre di proteggere i nostri bambini dai pericoli, ma spesso, presi dall’estetica delle auto, non pensiamo alla cosa più importante: la loro sicurezza durante gli spostamenti. Valutate al meglio la quantità e la posizione degli airbag, oltre ai materiali con i quali è costruito il veicolo, soprattutto all’interno.

ATTENZIONE AL BUDGET

Quanto vi può dare la concessionaria per la vostra attuale auto? E se la vendeste da un privato? Avete bisogno di fare un finanziamento? Avete da parte una cifra per l’anticipo? Prima di scegliere il modello, fate i conti con il vostro budget massimo, così da non avere brutte sorprese.

QUANTO COSTA L’ASSICURAZIONE? QUANTO CONSUMA?

Spesso non si pensa a ciò che dovremo pagare una volta acquistata l’auto. Possiamo farci fare un preventivo (anche online) di quella che sarà l’assicurazione e valutare la cifra insieme al bollo. Pensate bene anche ai consumi e accettate di farvi consigliare da un esperto in materia. Buone soluzioni si possono trovare con le auto ibride, ma in questo caso è meglio fare ancora più attenzione al budget: si risparmia su bollo e parcheggi, ma sono ancora molto costose all’acquisto.

ANCHE L’OCCHIO VUOLE LA SUA PARTE

Infine, e lo sappiamo che in realtà non è proprio l’ultimo dei criteri, ci vuole anche l’estetica. Inutile convincersi che l’auto che ci serve ci piaccia. Cercate di trovare un compromesso tra la praticità e il vostro gusto, o vi stuferete in fretta.

Ultima modifica: 3 dicembre 2017