Le 5 mete speciali in camper per le vacanze 2022

1331 0
1331 0

In occasione dell’annuncio della propria presenza al prossimo Salone del Camper di Parma durante l’ultima convention di Roma del 16 maggio scorso, ASSOCAMP, l’Associazione Nazionale Operatori Veicoli Ricreazionali e Articoli per il Campeggio, ha ribadito nelle parole della sua Presidente Ester Bordino, la volontà di continuare a fare cultura sulla vacanza in camper, sull’acquisto, sulla manutenzione per viaggiare in sicurezza e sul noleggio professionale.

I dati ci dicono che nel 2021 sono stati venduti in Italia circa 7300 veicoli ricreazionali, segnando un +12% rispetto allo scorso anno. Questo significa che il camper o comunque le “case viaggianti” continuano ad essere molto presenti sulle strade italiane ed europee in questa seconda estate di libertà. Che al camper, di proprietà o a noleggio, si è avvicinata – dai dati in possesso di Assocamp – una nuova tipologia di appassionati più giovani. Un trend che Ester Bordino commenta così:

“Raccomandiamo, soprattutto a chi si avvicina alla vacanza in camper per la prima volta, di chiarirsi tutti i dubbi rivolgendosi agli esperti presenti nei nostri punti affiliati di vendita, noleggio, assistenza su tutto il territorio italiano. Innanzitutto in tema di sicurezza: che sia di proprietà o noleggiato, il camper è bene che periodicamente sia sottoposto a controlli di tutti gli impianti di bordo, da parte di professionisti autorizzati. E fondamentale sempre controllare che tutti i documenti siano in ordine prima di partire, per brevi o lunghi periodi. In particolare, soprattutto per chi noleggia un camper: per legge la copertura assicurativa di un veicolo a noleggio deve riportare la dicitura “veicolo in locazione senza conducente” (Art.84 Codice della strada) una formula che deve essere presente sia sulla polizza che sul libretto di circolazione. L’assicurazione non in ordine potrebbe diventare un problema serio in caso di incidente” 

In vista dell’estate, per consigliare tutti i nuovi camperisti, ASSOCAMP ha lanciato ad affiliati e clienti un sondaggio per farsi raccontare quali sono le mete imperdibili in camper per chi lo noleggia per la prima volta. L’Associazione infatti rappresenta oltre 200 punti vendita, la quasi totalità dei concessionari di camper in Italia, ed è un punto di riferimento per chi vuole viaggiare in camper in sicurezza, grazie ai professionisti autorizzati alla vendita e alla manutenzione che ne fanno parte. Gli intervistati si sono divisi, e non poteva essere diversamente vista la ricchezza del nostro Paese in fatto di luoghi da vivere. Le 5 mete più gettonate, dedicate a chi noleggia il camper per la prima volta e vuole andare a colpo sicuro, sono risultate:

PER CHI AMA IL MARE IN RELAX

– Dedicato a chi ama una vacanza in camper a tutto relax, Assocamp non ha dubbi: è la Sardegna con le spiagge di Is Arutas e Is Arenas a dominare. Luoghi meno noti delle classiche coste sarde del Nord e per questo super amate dai camperisti per la maggiore tranquillità. Spiagge caraibiche e mare cristallino con una regola ferrea: rispettare la natura e gli animali che ci vivono. Muoversi in camper infatti presuppone il fatto di essere un po’ “ingombranti” quindi l’Associazione raccomanda – oltre al rispetto delle norme anti Covid – anche un’attenzione estrema quando si fa manovra, ci si parcheggia e si sosta. L’area nei dintorni offre molte tappe suggestive se si decide di esplorare la zona o sostare in camping: una su tutte i fenicotteri al tramonto sul Lago Cabras.

PER CHI AMA IL MARE IN MOVIMENTO

I camperisti approfittano dello spazio di gavoni e garage (perché alcuni camper hanno anche il garage) per portare con sé l’attrezzatura sportiva e i mezzi a due ruote per spostarsi più velocemente in loco, una volta arrivati a destinazione. Lontano dalle mete italiane classiche del surf e windsurf in Italia, i clienti che si sono rivolti agli associati Assocamp consigliano la costa di Vieste soprattutto per la pratica del kitesurf. Un’area ricca anche di piccoli borghi da scoprire nelle pause dalla tavola (da surf e da pranzo). In questo caso, a pari merito è stata segnalata anche una meta siciliana: l’area di Siracusa, Portopalo di Capo Passero che è un paradiso per vele di vario genere a poche centinaia di km dalle coste africane, clima caldo e ventoso rimanendo in Italia. a che nelle città.

PER CHI AMA LA MONTAGNA

Tappa fissa e unanimità per le Dolomiti. Sono state votate come meta montana dal 70% di chi ha risposto. Mettono d’accordo praticamente tutti: chi cerca la tranquillità dopo un anno di lavoro, in un camping a cinque stelle con la spa, e chi ama trascorrere la giornata in sella alle due ruote: secondo gli affiliati Assocamp, imperdibile il percorso del Sella Ronda. Per i più temerari, il relax passa anche dal downhill che si sta imponendo come vero sport antistress ad alto tasso di adrenalina.

PER CHI AMA IL FIUME E IL LAGO

Il Lago di Garda si rivela un punto di riferimento per tutti i camperisti sia per i luoghi sport-friendly sia per l’accoglienza del turismo outdoor. Sono molti i camping e le aree dove sostare anche per i meno esperti. Le vie panoramiche a strapiombo sul Benaco sono una delle mete per chi ama la bici, anche senza essere pro, per godere dei panorami. E nella parte trentina, super apprezzate e ricorrenti tra le risposte, le passeggiate lungo le ciclabili che collegano molte mete da scoprire soprattutto da Riva del Garda verso l’interno, quindi Arco e Tenno, pensando a chi sceglie il camper per trascorrere il tempo libero a ritmo lento.

PER CHI CERCA LA NATURA

Dal sondaggio, infine, è emersa una tendenza che è stata molto presente nei due anni passati, visti i lunghi periodi di chiusura, che caratterizzerà anche le tappe dei camperisti per questa nuova stagione che è ai nastri di partenza: la ricerca di paradisi naturali da scoprire. Luoghi come la Piana di Castelluccio, il Parco dell’Uccellina, Il Parco Nazionale d’Abruzzo, la Maremma ma anche la scoperta delle colline dell’Oltrepò a pochi km da Milano rappresentano idee anti stress nella creazione del proprio itinerario, per lunghi tragitti ma anche weekend mordi e fuggi. Luoghi completamente immersi nella natura che spesso sono a poche centinaia di km da casa, per sentirsi comunque in vacanza, anche se le ferie sono ancora lontane.

Ultima modifica: 8 giugno 2022