Lampade led auto: perché scegliere e come sostituirle

316 0
316 0

Oramai da qualche tempo è scoppiata una vera e propria “led mania”. Le luci il cui acronimo sta a significare Light Emitting Diode si stanno diffondendo a macchia d’olio. E anche il settore automotive, naturalmente, non è rimasto indenne da questa moda.

Sono molti i modelli di automobili nuovi che oggi escono direttamente dalla fabbrica equipaggiati con lampade led auto. Il che significa che, a fronte di un esborso più alto in termini di acquisito, l’automobilista che ha compiuto tale scelta difficilmente si troverà a dover fare una sostituzione di una lampadina nel corso della vita dell’autovettura. Ma le luci a LED si possono montare anche in un secondo momento, acquistandole in after market: vediamo che cosa significa.

Led: cosa sapere

Tradotto dall’inglese significa diodo a emissione di luce. Ma che cosa hanno di diverso le luci a LED rispetto a quelle più tradizionali? I detrattori diranno che costano infinitamente di più. Il che, in effetti, è innegabile. I fan diranno invece che hanno una durata illimitata. Il che, in effetti, è innegabile. In pratica, sono dispositivi luminosi che, una volta attraversati dalla corrente elettrica, emettono luce spontanea.

Senza addentrarci nei tecnicismi, basti sapere che, nell’industria automotive possono essere impiegati per qualsiasi fonte di illuminazione di vetture, camion, veicoli commerciali. Si trovano infatti all’interno dell’abitacolo, ma possono essere utilizzate anche all’esterno, sia come fanali di posizione, sia come abbaglianti/anabbaglianti.

Pro e contro dell’installazione after market

Acquistare del fari led in primo equipaggiamento – cioè quando si acquista l’autovettura nuova – significa, molto probabilmente, non cambiarli mai. Come si diceva la caratteristica peculiare è proprio la loro durata. Acquistare in un secondo momento, in ogni caso, non è difficile: tanto per dire, possono essere acquistati anche in modalità e-commerce. Anche sceglierli, non è cosa complessa: si tratta di fari all’avanguardia, con una efficienza in generale molto buona.

Quanto alla loro scelta e installazione “fai da te”, i consigli sono sostanzialmente due: diffidare da quelli che costano troppo poco rispetto all’offerta generale e meglio installarli con il supporto di qualcuno che sia in grado di farlo al meglio. Solo in questo modo, si potranno sfruttare al meglio le loro innegabili performance, dunque durata ed efficacia. E solo così si potrà giustificare una spesa in effetti elevata.

Ultima modifica: 25 gennaio 2019