Come iscriversi all’esame teorico della patente

591 0
591 0

Per prendere finalmente la patente, i neo maggiorenni devono necessariamente svolgere due esami: un esame teorico, il cui scopo è verificare che il candidato conosca le regole delle strada, e un esame pratico, atto a verificare l’abilità del candidato al volante e nel traffico. L’uno è propedeutico all’altro: non si può tentare l’esame pratico senza aver prima svolto quello teorico, che per molti risulta essere più semplice. Occorre studiare accuratamente prima di svolgere l’esame teorico, talvolta anche il più abile automobilista potrebbe non rispondere correttamente alle domande dell’esame, poiché spesso comportano e nascondono veri e propri tranelli. Pertanto, prima di sostenere gli esami, sarà bene esercitarsi per superare i quiz, così come sarà necessario fare pratica alla guida del veicolo. Ma come ci si iscrive all’esame teorico?

Privatista o scuola guida?

È possibile sosteneregli esami per ottenere la patente secondo due modalità differenti: iscrivendosi presso una scuola guida, oppure, presentandosi direttamente alla motorizzazione nei giorni prestabiliti per gli esami. Le due modalità sono completamente diverse:

  • Esame con la scuola guida: la scuola offre un pacchetto lezioni suddivise tra lezioni teoriche e lezioni pratiche, queste ultime con un istruttore al proprio fianco.
  • esame da privatista: optando per la modalità fai da te non sono previste lezioni, il candidato dovrà studiare da solo e dovrà, con il supporto di un familiare che abbia la patente da almeno 10 anni, fare pratica alla guida.

L’iscrizione è una cosa semplice

La modalità di iscrizione agli esami per la patente viene effettuata dalla scuola guida nel caso in cui si frequenti una di esse, oppure in quanto privatista è necessario iscriversi in autonomia presso la motorizzazione. Per superare l’esame teorico è importante essere preparati, tenendo sempre bene a mente che non superare la teoria comporta un vero e proprio ostacolo, impedendo l’accesso all’esame pratico.

Se iscritti alla scuola guida, basterà prendere accordi con l’amministrazione che vi riferirà per tempo tutte le date disponibili. Al contrario, procedendo come privatista, sarà opportuno recarsi presso la motorizzazione o sul sito, così da verificare quali siano le date programmate. Successivamente, una volta stabilita la data, sarà possibile iscriversi pagando l’apposito bollettino.

Ultima modifica: 1 luglio 2020