Come iscriversi alla scuola guida

34512 0
34512 0

Documentazione necessaria

 

Per il conseguimento della patente di guida, in Italia sono possibili due opzioni: dare gli esami da privatista oppure rivolgersi ad un’autoscuola. In questo secondo caso, i costi sono leggermente più elevati, ma sarà la scuola guida a occuparsi di tutti gli aspetti burocratici legati al rilascio di questo documento.

Per iscriversi a scuola guida bisogna innanzitutto munirsi della documentazione necessaria, che è la seguente:

  • Modello TT 2112, ritirabile presso l’autoscuola stessa e necessario per effettuare la domanda di iscrizione. Esso va compilato e firmato;
  • Ricevuta dei versamenti di € 24,00 sul conto corrente n° 9001 e di € 16,00 sul conto corrente 4028;
  • Documento di identità valido e relativa fotocopia;
  • Certificato di residenza;
  • Certificato anamnestico rilasciato da un medico convenzionato e attestante l’idoneità psico-fisica (il costo di tale certificato è di € 30);
  • 2 fototessere su sfondo neutro e a capo scoperto.

Inoltre, va pagata una quota d’iscrizione alla scuola guida, il cui importo può variare e può comprendere anche alcune ore di guida con l’istruttore.

Ricordiamo anche che, per potersi iscrivere a scuola guida, bisogna avere i requisiti necessari di età, che variano a seconda del tipo di patente che si desidera conseguire, i requisiti fisici e psichici, morali e di cittadinanza.

Tempistiche e prove da sostenere

 

Le prove da superare per ottenere la patente sono due, una teorica, per l’accertamento delle conoscenze in materia comportamentale e una pratica per la verifica delle capacità di guida.

Dal momento di presentazione della domanda, si hanno a disposizione sei mesi di tempo per sostenere l’esame di teoria. Inoltre, ciascun candidato ha due tentativi per superare l’esame teorico. Nel caso in cui la prima prova avesse un esito negativo, è possibile, infatti, sostenere nuovamente l’esame nell’arco dei sei mesi.

Solo dopo il superamento di tale esame, verrà rilasciato il foglio rosa e potranno iniziare le esercitazioni pratiche di guida. Il foglio rosa ha validità di sei mesi entro i quali è possibile sostenere l’esame pratico, avendo a disposizione, anche in questo caso, due tentativi. Esso può essere sostenuto, però, solo a partire da un mese dopo il rilascio del foglio rosa.

Le prove pratiche di guida possono essere svolte solo in presenza di un istruttore e devono comprendere obbligatoriamente, per la patente B, esercitazioni in autostrada o su strade extraurbane e guida notturna.

Ultima modifica: 18 aprile 2017