Come installare i sensori di parcheggio fai da te

16591 0
16591 0

I sensori di parcheggio vi aiuteranno ad effettuare le manovre, anche negli spazi più ristretti e angusti. Vediamo come montare i sensori fai da te.

L’aumento sempre più esponenziale degli autoveicoli presenti sulle nostre strade, ha contribuito in modo ineccepibile, a rendere sempre più difficoltosa la possibilità di trovare un parcheggio libero e disponibile, nelle grandi città italiane. Le case automobilistiche italiane ed internazionali, hanno così avuto l’esigenza di creare sistemi tecnologici e sempre più all’avanguardia, per facilitare le manovre di parcheggio e rendere le stesse più semplici, per posizionare il proprio veicolo in spazi sempre più angusti e ristretti.

Non tutte le automobili, specialmente quelle un po’ datate, sono dotate di sensori di parcheggio. Per questa ragione vi insegneremo come montare ed installare sulla vostra automobile i sensori di parcheggio nel modo corretto.

Cosa occorre

Oltre ai sensori di parcheggio, con o senza display, vi serviranno, per le fasi di montaggio, del nastro adesivo, un cacciavite, un trapano, del filo di ferro o in alternativa un sondino da elettricista. I kit segnalatori di parcheggio, hanno un costo variabile, a seconda del modello, che andrà dai 10 euro, fino ad arrivare ai 200 euro. Potrai trovare questi kit, oltre che nei negozi specializzati di ricambi auto, anche nei vari negozi virtuali on line.

Come fare

I sensori di parcheggio saranno in grado di emettere delle onde ultrasoniche, in grado di intercettare l’ostacolo più vicino all’autoveicolo. Dopo aver intercettato l’ostacolo, i sensori invieranno l’informazione alla propria scheda elettronica, che dovremo installare all’interno dell’automobile. Le informazioni verranno elaborate e il controller emetterà con degli altoparlanti dei toni intermittenti che segnaleranno al guidatore la prossimità degli ostacoli, duranti le manovre di parcheggio.

Per prima cosa, servendovi del tarpano, dovrete effettuare 4 fori sul tuo paraurti. Procedete poi ad aprire il bagagliaio e a togliere il pannello delle luci di destra. Individuate il filo della luce di retromarcia, fatelo passare attraverso i fori effettuati sul paraurti, fino a farlo arrivare nel bagagliaio. Collegate poi il cavo alla centralina dei sensori. Posizionate poi i sensori sui fori che avete effettuato sul paraurti, seguendo l’ordine indicato sulla centralina.

Dovrete poi installare la centralina nel bagagliaio e sistemare i fili sotto il pannello con la moquette. A questo punto i sensori di parcheggio saranno installati e funzionanti.

Consigli

Quando andrete a praticare i fori sui paraurti, per eseguire un lavoro esteticamente gradevole, segnate preventivamente con un pennarello i punti dove andrete ad effettuare i fori, dopo aver preso le misure. Se non volete forare il tuo paraurti, potrete trovare in commercio dei sensori adesivi.

Ultima modifica: 29 gennaio 2018