Incidente con auto sostitutiva: consigli e suggerimenti pratici

227 0
227 0

Esaminiamo le problematiche che potrebbero nascere a seguito di un incidente avvenuto alla guida di un’auto sostitutiva; ecco alcuni suggerimenti.

Talvolta potrà capitare che per via della indisponibilità momentanea di un autoveicolo, in riparazione presso un’officina, dovremo utilizzare per qualche giorno l’auto sostitutiva messa a disposizione dall’officina stessa che sta effettuando le operazioni di riparazione sul nostro mezzo. Nell’eventualità in cui dovessimo rimanere coinvolti in un sinistro mentre ci troviamo alla guida dell’auto sostitutiva, ne seguiranno delle conseguenze. Cerchiamo di esaminarle.

Qualora il sinistro che ci vede coinvolti mentre ci troviamo alla guida dell’auto sostitutiva, non dovesse essere imputabile a colpa del conducente, nemmeno concorrente o presunta, il proprietario dell’auto sostitutiva (molto spesso un’officina professionale) non avrà diritto al risarcimento del danno materiale, a spese del conducente del mezzo. Le norme che si riferiscono a questa fattispecie fanno riferimento, in particolare, all’articolo 1218 e 2043 del codice civile.

Qualora invece il sinistro che vede coinvolta l’automobile sostitutiva sarà imputabile a responsabilità e colpa esclusiva del conducente del veicolo, sarà lo stesso conducente a farsi carico del pagamento del risarcimento del danno materiale riportato dal veicolo; in questo caso la materia si riferisce alla norma relativa sempre all’art. 1218 del codice civile.

Inoltre, andrà considerato l’eventuale aumento del premio di polizza dell’assicurazione dell’auto sostitutiva in seguito al sinistro. Anche questo elemento costituisce complessivamente una voce di danno da risarcire al proprietario del veicolo da parte del conducente responsabile del sinistro. In caso di incidente e responsabilità esclusiva dello stesso, il conducente del veicolo sostitutivo sarà tenuto a risarcire al proprietario l’effettivo valore del bene.

A tal proposito, è possibile fare una stima ed una valutazione del costo per la riparazione di un danno con il semplice dato della targa del veicolo; questa stima sarà possibile effettuarla presso qualsiasi concessionario. E’ consigliabile, in caso di sinistro, effettuare una valutazione presso un perito di parte; in questo modo, sarà possibile farsi un’idea concreta del danno riportato grazie ad una valutazione professionale; quest’ultima terrà in considerazione il valore reale del veicolo al momento del sinistro.

Talvolta, nella fattispecie del beneficio del servizio dell’auto sostitutiva da parte di un cliente di un’officina professionale, il beneficiario del servizio sarà invitato a firmare un vero e proprio contratto formale con il proprietario del veicolo messo a disposizione.

Ultima modifica: 11 giugno 2018