Incidente con auto a noleggio: come comportarsi

537 0
537 0

Per un automobilista non c’è niente di peggio di fare un incidente auto, tanto più se il veicolo è a noleggio. Compilare moduli, fare foto, cercare i documenti necessari, contattare l’assicurazione: tutto è davvero complicato. Per questo è bene farsi trovare preparati, sebbene si spera di non trovarsi mai in situazioni così spiacevoli. Ecco quindi alcuni suggerimenti utili. 

Auto a noleggio: le formule e le coperture

Che sia a breve o a lungo termine, in genere le dinamiche di copertura di un eventuale sinistro si ricalcano tra le varie società del settore. Il principio di fondo è l’entità del valore dell’incidente. La gran parte delle case di rent stabilisce una quota non sottoposta alla copertura assicurativa. In genere si tratta di somme non esorbitanti che ricadono sull’automobilista. Si parla in tal caso di “franchigia”, ovvero un importo affrancato dal vincolo pattuito dalla compagnia assicurativa.

Un istituto che da un lato può apparire come una contraddizione logica: a cosa serve un’assicurazione se ci tocca versare di tasca parte delle spese? E da un certo punto di vista l’eccezione ha un suo fondamento, ma va considerato che tale somma consente di essere esentati da costi ben superiori che saranno sostenuti dalla società noleggiatrice attraverso la propria compagnia previdenziale. Esistono peraltro polizze che garantiscono l’annullamento completo della franchigia, ma in tal caso l’automobilista dovrà sostenere un maggior costo spalmato sul periodo di noleggio.

Una formula nota come “Damage Refound Access” (DER), formula che però è solitamente esclusa per i veicoli di lusso, e sicuramente lo è qualora vengano accertate precise responsabilità del guidatore come lo stato di ebbrezza, l’assunzione di stupefacenti, l’utilizzo del telefonino. All’altro capo della questione c’è il possibile verificarsi di incidenti con danni particolarmente ingenti. È il cosiddetto massimale, ovvero la somma più elevata possibile che la compagnia si impegna a coprire. Se la si oltrepassa, tutta la parte residua ricade sul conducente.

Incidente con auto a noleggio: consigli pratici

Inquadrato il contesto, entriamo nel merito pratico. Una prima dritta è di avere sempre con sè i documenti relativi al noleggio. Ricevute di consegna con le date e le polizze assicurative devono essere sempre a portata di mano. Può apparire scontato ma in caso di incidente è bene ricordare di mettere primariamente in sicurezza se stessi, la strada e i veicoli. Non è infrequente che i sinistri si moltiplichino.

Ricordiamoci poi che siamo i conducenti momentanei della vettura ma non i proprietari. Pertanto dobbiamo provvedere ad allertare la società di noleggio e soltanto in un secondo momento partecipare alla ricostruzione della dinamica e alla eventuale constatazione amichevole. Fatti salvi chiaramente i doveri di soccorso e le testimonianze richieste dall’autorità di pubblica sicurezza. Una dritta che può rivelarsi fondamentale: portate con voi una macchina fotografica o tenete pronta la fotocamera del vostro telefonino: documentare la scena e le conseguenze dell’incidente è determinante nella ricostruzione esatta dell’accaduto.

Non è raro che ci si ritrovi dalla parte del torto pur avendo responsabilità limitate o addirittura nulle. Altro consiglio da non trascurare: dotiamoci per tempo di un consulente infortunistico. Nel malaugurato caso di un sinistro capiremo quanto sia importante.

Ultima modifica: 9 novembre 2020