Incentivi di rottamazione: cosa è e come ottenerli

4637 0
4637 0

Gli incentivi di rottamazione per un’auto vecchia e fuori dagli standard di sostenibilità ambientale sono dei buoni motivi per un nuovo acquisto.

Il mercato dell’auto sta conoscendo una serie di “spinte” tecnologiche e ambientali che ne influenzano le strategie di produzione e vendita, tali da influenzare e determinare anche il comportamento dei guidatori. La recente statistica sulle compravendite di veicoli ad uso privato registra un calo non irrilevante, e questo si scontra con la necessità di sviluppo del mercato automobilistico e sulle esigenze di contenimento dell’inquinamento da gas e idrocarburi nell’aria.

Un’auto di nuova generazione, costruita con sistemi di riduzione delle emissioni nocive, con migliori prestazioni che riducono il consumo di carburante ma garantiscono velocità e sicurezza del veicolo con materiali poco inquinanti – si pensi alle plastiche dure con cui sono stati costruiti nel passato gli abitacoli interni, ad esempio – è sicuramente ciò che permetterebbe di rendere più sostenibile il rapporto tra auto e guidatori, tra un inquinamento automobilistico ridotto e l’accesso ad una mobilità più sana e sicura.

Fino al 2014 questi incentivi erano sostenuti dallo Stato ma sono proseguiti ad iniziativa delle case automobilistiche fino ai nostri giorni. Da allora, infatti, le case automobilistiche hanno abbracciato questa nuova strategia per cui è ancora possibile avvicinarsi all’acquisto di un nuovo veicolo avvalendosi dei più svariati incentivi alla rottamazione, diversificati per periodi o per modalità di acquisto.

Tra i più vantaggiosi oggi vigenti c’è sicuramente quello previsto dal gruppo Fiat che, oltre a riconoscere 1.000 euro sul veicolo da rottamare, prevede un ulteriore sconto, pari a quello per la rottamazione se si sceglie il finanziamento MenoMille. L’incentivo è applicabile su più modelli del marchio come i nuovi modelli della Panda, della Tipo e della 500.

Lo stesso viene operato da altre case come la Toyota che incentiva molto l’acquisto della nuova Yaris con motore elettrico – modello Hybrid – il cui prezzo scende di diverse migliaia di euro e, al contempo, salgono le esenzioni come il bollo auto, il pagamento del parcheggio su strisce blu e la garanzia fino a 5 anni.

Vale la pena citare anche le altre case, come Renault, Opel, Ford, Citroen, Peugeot, Skoda, e altre che, pur di attrarre il potenziale acquirente, escogitano ulteriori vantaggi come la formula “pay per drive” ad un prezzo scontato, o l’aggiunta di accessori, o la possibilità di scegliere un modello superiore.

Gli incentivi di rottamazione sono di volta in volta riproposti per il mese in corso, per cui è importante decidere in tempo l’acquisto di un nuovo veicolo usufruendo di un vantaggio che viene incontro all’automobilista, ma può anche sfuggire per semplice indecisione o inerzia.

 

Ultima modifica: 17 ottobre 2017