Guidare con la mascherina: consigli pratici

392 0
392 0

Il 4 maggio 2020 è iniziata nel nostro Paese la Fase 2 della gestione dell’emergenza da Coronavirus: in questo periodo quindi sono diversi i lavoratori che hanno ripreso la loro normale attività, compresa quella di spostarsi con la propria automobile. Quello che tutti si domandano è come guidare con la mascherina?

Guidare con la mascherina

Partiamo dal presupposto che la mascherina non è sempre obbligatoria. Molte regioni però hanno imposto l’obbligo di indossarla anche alla guida con o senza passeggeri, tuttavia in linea generale se siamo da soli, è possibile evitare di indossarla.
In commercio esistono diverse tipologie di mascherine, qual’è quella più adatta alla guida? Di sicuro è quella denominata ‘chirurgica’: la mascherina monouso approvate dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali.

Regole mascherina in auto

La normativa prevede l’uso obbligatorio della mascherina in auto nei seguenti casi:

  • se viaggiamo in compagnia di altri passeggeri: la mascherina è obbligatoria per tutti i viaggiatori, è consigliato inoltre lasciare il finestrino aperto per il cambio dell’aria all’interno dell’abitacolo;
  • per i professionisti: taxi e NCC hanno l’obbligo di indossarle. 

Utile ricordare le precauzione per il corretto utilizzo della mascherina in auto: occorre sanificare per bene le mani, successivamente verificare controluce lo stato della mascherina, proseguire tenendola per i laccetti laterali con il lato colorato verso l’esterno e infine indossarla, ricordando che deve aderire al meglio a bocca e naso.
Le mascherine chirurgiche dovrebbero essere sostituite ogni 4 ore, tuttavia in caso di necessità, qualora non avessimo a disposizione una nuova mascherina, è possibile igenizzarla utilizzando dell’alcol in maniera tale da ridurre ed eliminare la carica batterica presente sullo strato di tessuto. 

Mascherina e occhiali alla guida

Mascherina e occhiali: cosa fare per evitare che si appannino durante la guida? Chi porta gli occhiali da vista, ma anche quelli da sole, sa bene che indossare la mascherina provoca l’appannamento delle lenti con il conseguente rischio di riduzione della visibilità. Oltre alla tentazione di sistemare meglio gli occhiali, che potrebbe causare lo spostamento della mascherina o peggio toccare con le mani il naso, la bocca e gli occhi, il rischio è anche quello di causare un sinistro stradale causato dalla scarsa visibilità

Quindi che cosa fare?  Possiamo pulire gli occhiali con un prodotto specifico anti appannamento in spray o salviette. In alternativa è possibile utilizzare questi due sistemi casalinghi che vanno a costruire piccole barriere contro l’umidità prodotta dal nostro respiro:

  • disporre un fazzoletto di carta sul bordo superiore della mascherina;
  • piegare leggermente all’indietro il bordo superiore della stessa mascherina. 

Ricordiamo di essere prudenti e rispettare sempre le regole e le normative contro il Coronavirusnonostante l’utilizzo della mascherina possa in tal casi essere scomodo e provocare fastidi.

 

Ultima modifica: 18 maggio 2020