Guidare con le ciabatte: è legale?

3629 0
3629 0

Con l’arrivo delle temperature torride estive, molte persone si dimenticano dell’esistenza delle scarpe chiuse, a favore di sandali e ciabatte che permettono al piede di respirare. L’utilizzo di queste calzature è senza dubbio molto comodo, ma spesso ci si chiede se sia possibile guidare l’auto indossando queste scarpe. Vediamo cosa dice la legge a riguardo e qual è effettivamente il pericolo che si corre utilizzando queste calzature.

Cosa dice la legge sulla guida con ciabatte

Prima del 1993 la risposta alla domanda “è consentito guidare con le ciabatte?” sarebbe stata un categorico no. Ma da allora le cose sono cambiate: ora, infatti, non vi è alcuna legge che vieta la guida con un determinato tipo di calzatura. Questo vale per le infradito, gli zoccoli e anche i tacchi a spillo che alcune persone utilizzano per lavoro. Infatti, nel Codice della Strada non è presente alcun articolo che dica esplicitamente che è vietato mettersi alla guida con alcune tipologie di scarpe, aperte o chiuse che siano. Inoltre, ciò vale anche per la guida a piedi nudi, che non è comunque vietata dalla legge.

Ciononostante, l’articolo 140 del Codice della Strada recita: “Gli utenti della strada devono comportarsi in modo da non costituire pericolo o intralcio per la circolazione ed in modo che sia in ogni caso salvaguardata la sicurezza stradale.” In questa casistica potrebbe rientrare la guida con calzature pericolose, come ciabatte e tacchi a spillo.

I rischi di guidare con calzature scomode o aperte

Il problema della guida con scarpe aperte, come ciabatte e infradito, o calzature considerate dai più scomode, come i tacchi alti, riguarda infatti la sicurezza alla guida. Sebbene, come riportato sopra, non vi sia alcun articolo del Codice della Strada che faccia una lista di capi che non si possono indossare alla guida, gli articoli 140 e 141 sottolineano la sicurezza mentre si guida. Infatti, potrebbe capitare che la ciabatta si infili al di sotto dell’acceleratore o del freno, impedendo un corretto utilizzo dei pedali.

Questi articoli potrebbero essere impugnati da un’assicurazione quando, in caso di sinistro, il conducente indossava delle ciabatte o infradito che potrebbero avergli impedito la giusta mobilità e prontezza per evitare l’incidente. In questo caso, infatti, l’assicurazione potrebbe rifiutarsi di pagare l’indennizzo che, magari, spetterebbe al cliente. Dunque, per legge è possibile guidare con le ciabatte, ma è importante essere certi di trovarsi in condizioni di guida sicura anche con queste calzature.

Ultima modifica: 25 luglio 2022