Guida a sinistra, tutto quello che devi sapere prima di metterti al volante

195 0
195 0

Chi sta programmando un soggiorno in uno dei paesi anglosassoni, dovrà senza dubbio prendere confidenza con la guida a sinistra.

Non è impresa semplice, dal momento che si è più abituati alla guida a destra. Si tratterebbe, quindi, di mutare totalmente le proprie abitudini di guida, ma ancor più di tenere sotto stretto controllo i riflessi che ci consentano di reagire prontamente alle varie situazioni. Basterà, in ogni caso, un po’ di attenzione e si potrà essere pronti ad affrontare la guida a sinistra.

 

Paesi guida a sinistra

I paesi nei quali si guida a sinistra sono essenzialmente le isole britanniche e quelli appartenenti alla sfera del Commonwealth. In altre parole, i paesi in cui la guida è dal lato sinistra di marcia sono l’Inghilterra, l’Australia, il Giappone e alcuni paesi dell’Africa meridionale. In queste vetture, il volante è posizionato sulla destra. Molti sono dell’idea che in questi paesi sia stata volutamente scelta la guida a sinistra, per distinguersi dagli altri nel senso di marcia. In realtà non è così, poiché a mutare col tempo il senso di direzione sono stati tutti gli altri Paesi, non l’Inghilterra. La scelta di guidare sul lato sinistra è legata alla progettazione delle prime automobili.

Poiché, quando vennero progettate ed assemblate le prime vetture, queste disponevano di un freno a mano posto proprio all’esterno del lato destro. Chiaramente, questo portò alla necessità di installare il volante dell’auto, nonché ovviamente lo stesso autista, sullo stesso lato. Con il tempo, i vari progressi della tecnologia portarono alla realizzazione di un freno a mano posizionato nella parte interna dell’auto, in assetto centrale. In questo modo, si favorì, quindi, l’utilizzo della mano destra, mentre il posto di guida divenne quello sulla sinistra dell’abitacolo.

Rotonde con guida a sinistra

Arriva il momento di programmare le vacanza in paesi stranieri, ma la prima cosa da fare è anche quella di informarsi bene su quali siano le varie abitudini. Ad esempio, se si sta progettando di andare in uno dei paesi anglosassoni, si dovrà fare i conti con i veicoli che guidano sulla sinistra. In questi paesi, le vetture hanno il volante e i pedali posti a destra, invece che a sinistra come sui veicoli diffusi altrove. Non è semplice abituarsi a guidare a destra, ma bisogna necessariamente farlo se si noleggia una vettura una volta giunti a destinazione.

Chiaramente, in ogni paese vengono rispettate determinate regole in merito al codice della strada, ecco quindi che bisogna informarsi bene sulla propria. Tra le prime regole di cui tener conto, vi è il fatto che nei paesi come Regno Unito e Giappone, bisogna essere estremamente prudenti, perché le le infrazioni al Codice della Strada possono essere severamente punite. E’ pertanto assolutamente d’obbligo rispettare le regole. In maniera particolare, è importante restare entro i limiti di velocità stabiliti sui vari tratti stradali, indossare sempre le cinture anche sui sedili posteriori, dare la precedenza ai pedoni, rispettare gli indicatori direzionali.

In prossimità di una rotonda, che è molto frequente da trovare in questi paesi, bisogna mantenersi il più possibile sulla sinistra, percorrendola dando precedenza a coloro che provengono da destra, sulla corsia esterna. In questo modo, è possibile imboccare la strada giusta, evitando anche di creare intralcio al traffico, oppure di dover rifare il giro nel caso in cui non la si dovesse subito trovare. In questi paesi vengono definite roundabouts, sono le comuni rotatorie che è necessario imboccare in direzione orario. Attenzione, perché è obbligatorio segnalare l’uscita a sinistra, utilizzando gli indicatori direzionali.

 

Le rotonde sono molto diffuse nel Regno Unito e quando ci si trova in prossimità di una di esse, bisogna dare la precedenza a chi, chiaramente, la sta percorrendo. Del resto, vale lo stesso discorso anche nel nostro Paese benché si guidi a destra. Va sottolineato come, in Gran Bretagna, sono anche molto comuni le rotonde cosiddette a 8, vale a dire delle doppie rotatorie. Secondo il Codice della Strada britannico, questo tipo di rotatorie viene indicato come mini-roundabouts. In questo caso, dovranno essere affrontate come se fossero due rotonde distinte. Mentre, in Australia è più comune trovare quelle che vengono chiamate rotatorie alla francese. Dinanzi ad esse, bisogna dare la precedenza ai veicoli che sono già in transito. Al contrario, in Giappone non si trovano rotatorie.

Incroci e stop

Quando si va a ritirare il proprio veicolo noleggiato nel paese in cui ci si trova, la prima cosa da fare sarà quella di prendere immediatamente confidenza con il veicolo il cui posto di guida si trova sulla destra. A quel punto, bisognerà sedersi, sistemare il sedile secondo le proprie esigenze e misure, regolare quindi anche gli specchietti. Da subito sarà anche bene prendere dimestichezza con i comandi dell’auto. Attenzione poi alla cintura di sicurezza, che in questo caso è situata alla propria destra e si dovrà agganciare quindi a sinistra.

In altre parole, si dovrà considerare il fatto che tutto, o quasi, sarà praticamente speculare rispetto alla comune guida sulla destra. Per quel che riguarda i pedali, questi, invece, si troveranno nella medesima posizione alla quale si è normalmente abituati. Pertanto, la frizione sarà a sinistra, il freno al centro e l’acceleratore a destra. Stesso discorso per la leva del cambio che sarà simile, solo che per inserire la prima marcia, bisognerà spingere la leva in avanti, ovviamente con la mano sinistra, nella direzione del passeggero e non del guidatore come avviene comunemente.

Sarà poi una conseguenza l’inserimento delle marce successive alla prima. Sarà un po’ difficile in un primo momento trovare familiarità con queste differenze, ma poi piano piano ci si abitua.
Attenzione ad immettersi con dovuta cautela nel traffico proprio perché ancora non si ha sufficiente confidenza con i nuovi comandi. Anche la percezione del traffico laterale ha bisogno di una certa dimestichezza che non si potrà avere da subito. Occorrerà un po’ di tempo per avere la giusta misura dello spazio che vi è tra la fiancata sinistra e il margine della strada.

In fase di sorpasso bisogna stare come sempre attenti, ancor più in questo caso perché si dovranno effettuare sulla destra. Nel caso in cui ci si trovi in prossimità di un incrocio non regolamentato da semafori o spartitraffico, il che è piuttosto raro nel Regno Unito, se bisogna girare a destra, è importante ricordarsi che, una volta che sia stata data la precedenza a sinistra, si dovrà attraversare la carreggiata per ritornare sulla corsia di sinistra. Meglio evitare di eseguire dei sorpassi fino a quando non si abbia la certezza di aver raggiunto un certo grado di sicurezza e confidenza con i nuovi comandi e con la guida a sinistra. Per quanto riguarda i sorpassi, questi dovranno essere effettuati chiaramente, dopo essersi accertati che non stia per sopraggiungere nessun veicolo.

 

Nel Codice della Strada del nostro Paese si indica che guidando a destra, bisogna dare la precedenza a destra. Mentre, nel Regno Unito, benché si guidi sulla sinistra, non bisogna dare la precedenza a sinistra. Infatti, se non vi sono specifici segnali di indicazioni stradali relativi a quale lato debba avere la precedenza, si dovrà sempre lasciar passare prima le auto che sopraggiungono da destra. Informarsi bene, quindi, prima di partire su tutto ciò che bisogna sapere!

Ultima modifica: 31 maggio 2018