Guida fuoristrada: consigli e precauzioni per effettuarla in sicurezza

117 0
117 0

Siete amanti della guida fuoristrada e delle 4×4? Ricordatevi che la guida fuoristrada non è facile come può sembrare dall’esterno, in particolare per i neofiti. Anche se questo tipo di guida è un divertimento e una passione è tuttavia consigliabile non abbassare la guardia sulla sicurezza, quindi prima di intraprendere questa strada è il caso di prendere qualche precauzione. Iniziamo con il conoscere e controllare l’efficienza del nostro bolide 4×4.

Assicuratevi per prima cosa delle buone condizioni degli pneumatici compresa la pressione. Effettuate inoltre un rapido ma accurato controllo della batteria, dei manicotti e dei livelli di olio, fluidi e benzina, che devono essere al massimo. Una volta iniziato il percorso prescelto, vi sarà difficile trovare una stazione di servizio dove poter fare rifornimento.

Domanda: La guida fuori strada si può fare anche con il SUV? Non è consigliato. Il SUV ha molte limitazioni quando si tratta di quel particolare stile di guida che potrebbero mettere a rischio la vostra sicurezza e quella dello stesso mezzo. Quindi evitate di imbarcarvi in un’avventura senza i mezzi idonei per affrontarla in tutta tranquillità.

Guida fuoristrada: consigli

Eccovi allora qualche consiglio su come affrontare al meglio la guida in off-road.

Non fate mai fuoristrada in solitaria

Anche se conoscete come le vostre tasche quel particolare tragitto, evitate di percorrerlo da soli, infatti, le insidie del tempo variabile e del terreno sono sempre in agguato. Quindi se organizzate o se dovete prendere parte a raduni, ricordatevi di farlo se sono presenti un minimo di due equipaggi. E fate andare alla testa della colonna i più esperti.

Mantenere sempre la distanza di sicurezza

Una regola universale per tutti gli automobilisti è quella di mantenere uno spazio adeguato di sicurezza tra i veicoli della carovana. Lo spazio necessario per arrestarsi in tempo senza rischiare di tamponare quello davanti a voi.

Aspettate sempre gli altri

Non fatevi prendere dalla fretta. Aspettate sempre il passaggio di tutti i partecipanti. Inoltre fermatevi in una posizione che non ostacoli gli altri membri e anche perché in caso di necessità sarete in grado di intervenire velocemente e in tutta sicurezza.

Come affrontare le colline e le pendenze

Durante il tragitto vi imbattete in una collina o pendenza, quindi come comportarsi? Calma e sangue freddo. Ricordatevi che non si deve mai e poi mai salire in senso trasversale se non si vuole rischiare l’instabilità del proprio veicolo. La salita e la discesa di una colina o pendio devono essere eseguite sempre seguendo una linea retta immaginaria.

E se durante la salita vi bloccate improvvisamente? Non agitatevi. Vi basterà fare retromarcia seguendo la famosa linea retta. Importante per la sicurezza. Se vi rendete conto che il pendio è molto ripido e non vi sentite tanto sicuri delle vostre abilità, l’unica soluzione è quella di rinunciare e cercare un passaggio alternativo.

Attraversamento dei corsi d’acqua

Uno dei maggiori pericoli per chi pratica la guida in off-road è l’acqua. Più precisamente i corsi d’acqua come ad esempio i fiumi. Il guado di un fiume è molto rischioso se non si prendono importanti precauzioni per eseguirlo in maniera corretta. Basta un nulla per rischiare di essere sommersi. Quello che vi consiglio è di testare con i piedi il tratto da attraversare. Cercate di controllare anche il fondo e la superficie. Non lasciate nulla al caso.

Considerate tutti gli scenari

Sicuri che non accadrà ma dovrete essere pronti per affrontare ogni tipo di scenario, soprattutto quelli peggiori. Prima di tutto ricordatevi di portare con voi un kit di primo pronto soccorso che potrete utilizzare in attesa dell’arrivo dei soccorsi. Sempre a porta di mano gli strumenti necessari in caso di emergenza per frantumare il vetro e tagliare la cintura di sicurezza per poter uscire incolumi dall’abitacolo del proprio 4×4. Inoltre non sarebbe una cattiva idea dotarsi di un piccolo estintore.

Abbigliamento, cibo e acqua

Sempre con voi cibo e acqua in abbondanza, anche se non trasportate passeggeri in più. Per quanto riguarda il capitolo “acqua” è consigliabile portarvi anche delle pillole di iodio così da poter aumentare l’acqua potabile. Munitevi inoltre di un abbigliamento adatto per una sopravvivenza di 24 ore all’estero del vostro veicolo 4×4. Coperte e giacche pesanti posso andare bene, poi naturalmente dipenderà dalla stagione in cui andrete a praticare la guida fuoristrada.

Guida fuoristrada: corsi e scuole da frequentare

Questi sono alcuni dei tanti consigli per poter affrontare al meglio e in tutta sicurezza la guida in off-road, però se siete neofiti vi consiglio di frequentare un corso di guida in fuoristrada. Questi particolari corsi di guida sono generalmente organizzati da associazioni o da società specializzate in questa particolare disciplina.

Iniziate a frequentare un corso base per apprendere i primi rudimenti della guida e al tempo stesso del vostro veicolo 4×4. Le lezioni teoriche vi aiuteranno a conoscere meglio il fuoristrada con i suoi accessori e il suo comportamento nei rispettivi tipi di terreno; inoltre, vi saranno insegnate le tecniche di guida basilare e la sicurezza. E dopo la teoria, la pratica dove metterete a frutto le nozioni imparate durante il corso. Questi corsi di guida fuoristrada si diversificano per la durata, la tipologia (intensivi, base, monotematici e anche per il semplice svago), il percorso e il prezzo.

Scegliete sempre scuole con una esperienza consolidata e con istruttori preparati e certificati. E con un rapporto allievi/istruttori basso così da non ritrovarvi in ‘classi’ affollate. Come scegliere la scuola dove svolgere il corso? Quella che offre la più ampia varietà di corsi è la Federazione Italiana Fuoristrada. Abbiamo inoltre il Coordinamento Nazionale Scuola Fuoristrada 4×4 UISP con i suoi istruttori di guida riconosciuti dal CONI. Provate inoltre a iscrivervi a una associazione vicino a casa vostra, così sarete più comodi e tranquilli.

A questo punto starà a voi scegliere se fare parte degli amanti della guida fuoristrada e come approcciarvi in maniera sicura e senza sorprese.

Ultima modifica: 16 settembre 2019