GT Cup 2019, le aspettative della settima edizione

421 0
421 0

È iniziata la settima edizione della GT Cup: nato nel 2013, questo campionato gran turismo dedicato agli appassionati italiani è cresciuto in modo davvero notevole portando moltissimo pubblico sugli spalti ma anche tantissime auto in pista. La prima tappa è stata quella di Vallelunga: si replica a Modena il 29 giugno e a Monza il 6 ottobre: la gara è come sempre un pretesto per riunire migliaia di appassionati che vogliono vivere un’esperienza unica in pista grazie agli eventi del trackday.

GT Cup, quanti spettatori? 

L’evento, ideato da Top Gear, quest’anno è supportato da un partner d’eccezione con una grande esperienza nelle competizioni e nei prodotti di massimo livello: si tratta ovviamente di Pirelli, il fornitore esclusivo di pneumatici per la Formula Uno che gioca un ruolo fondamentale nella promozione degli eventi e delle manifestazioni. Ogni tappa della GT Cup offre il track day – pista aperta per gli appassionati – raduni e molto altro. Con la GT Cup viene allestito un villaggio che per tre giorni accoglie migliaia di appassionati a caccia di foto ed emozioni: dal 2013 a oggi la GT Cup ha accolto oltre 50mila persone. Presenti le vetture dei club sportivi e quelle dei collezionisti che si mettono in mostra tra Paddock, pista e villaggio. In tutto sono state più di settemila le auto esposte nei paddock e nel village della GT Cup.

Gare virtuali e reali: videogames, drift e pista

Uno spazio particolare all’interno della GT Cup lo meritano i cosiddetti simracer: gli appassionati di simulazione e videogames che si dividono tra giochi di gran turismo, rally e Formula Uno.

I giochi delle auto e della velocità nel corso degli ultimi anni ha raggiunto livelli di perfezione inarrivabili: ogni player si presenta con i propri controller, con i visori e si dà battaglia sulle poltroncine da corsa con i giochi più affermati e aggiornati. Quest’anno la GT Cup ospita un vero e proprio campionato di racing virtuale che andrà incontro alle richieste crescenti degli appassionati. Per chi invece preferisce sempre e comunque la realtà c’è la possibilità di testare l’esperienza del drift con una sportiva per eccellenza come la Toyota GT86. C’è un’area dedicata al drift e c’è sempre la possibilità di mettersi in lista per un giro di pista fianco a fianco con i piloti professionisti. Ma GT Cup come a Vallelunga uscirà dalla pista anche a Modena e a Monza con test drive lungo diversi percorsi selezionati.

Ultima modifica: 20 maggio 2019