GP di Gran Bretagna: storia e vittorie migliori

891 0
891 0

Il GP di Gran Bretagna è una gara automobilistica di Formula 1 che è stata gareggiata per la prima volta nel 1948. Le prime due edizioni del GP hanno fatto parte del Campionato Mondiale Costruttori e oggi viene gareggiato sul circuito di Silverstone.

La storia

Il 13 maggio 1950, a Silverstone, è stata corsa la prima gara ufficiale del campionato di Formula 1 e a vincere è stata l’Alfa Romeo, con Nino Farina, Luigi Fagioli e Reg Parnell. Nel 1951,la Ferrari conquista la sua prima vittoria in Formula 1, grazie all’argentino José Froilan Gonzalez. Jim Clark è stato l’unico pilota che ha vinto a Silverstone per ben 5 volte. Dal 1963 al 1965, il GP di Gran Bretagna è stato vinto da Clark, con Hill e Surtees in seconda e terza posizione. L’anno 1976 è stato caratterizzato da diverse polemiche per la vittoria di Hunt a Brands Hatch, perché il pilota è rientrato in pista con un’altra vettura e non con quella ufficiale, così la FIA lo ha squalificato eha assegnato la vittoria a Lauda.

Nel 1977, alle qualifiche del Gran Premio hanno preso parte anche due donne, Lella Lombardi e Divina Galic,senza, però, gareggiare. Nel 2012, un’altra donna prese parte al GP di Gran Bretagna: Susie Wolff, che gareggia al volante di una Williams FW33, sul circuito di Silverstone, per un evento organizzato dal team di Grove. Durante l’edizione del 1991, Nigel Mansell ha accompagnato ai box Ayrton Senna, rimasto senza benzina all’ultimo giro. Nel 1982, Keke Rosberg è riuscito ad ottenere il record del giro di qualifica e, nel 1998, un altro record è quello di Michael Schumacher.

Lewis Hamilton ha vinto per ben 3 volte a Silverstone e la vittoria più bella è stata realizzata nel 2008, quando il pilota, dopo essere partito dalla quarta posizione, solamente al quinto giro si è ritrovato in testa. Durante la gara scoppia un temporale e Raikkonen non riesce a battere Hamilton, che porta a casa la vittoria. Nel 2017 Lewis Hamilton ha vinto la gara, battendo Valtteri Bottas e Kimi Raikkonen a bordo della Ferrari. Nel 2018, invece, la gara è stata vinta da Vettel, che è riuscito a raggiungere il numero di vittorie di Alain Prost.

GP di Gran Bretagna: il circuito

Il circuito di Silverstone ha ospitato il primo Gran Premio di Formula 1 della storia, nel 1950, vinto da Nino Farina. L’impianto è nato sulle piste di un’ex base aerea della RAF. Per 40 anni la struttura del circuito è rimasta invariata e le uniche modifiche sono state fatte nella dislocazione dei box e dei paddock, che oggi presentano un raccordo interno tra la Stowe e la Abbey, ovvero le due curve più note del tracciato.

Silverstone è conosciuto per essere tra i più veloci Gran Premi, infatti, nel 1985, Keke Rosberg, a bordo della Williams, realizza una pole a 259,005 km/h di media, ottenendo un record che è stato imbattuto per ben 17 anni. Nel 1994, a seguito della morte di Ayrton Senna, si comincia a pensare di limitare le velocità delle auto e il circuito di Silverstone viene modificato, in particolare la curva Stowe e la Abbey.

La superficie del tracciato si estende su due diverse contee, infatti metà del tracciato è nel territorio del Buckinghamshire e l’altra metà è situata nel Northamptonshire. Il circuito si trova su un altopiano e la variabilità delle condizioni meteorologiche pone una serie di difficoltà ai piloti. Una curiosità di Silverstone è che all’interno del tracciato sono ancora attive tre piste, usate come aeroporto.

Ultima modifica: 26 gennaio 2022