Gomme moto: quali sono i valori da rispettare per la migliore performance

755 0
755 0

Ogni vero centauro conosce l’importanza delle gomme moto. E non basta aver imparato tutto sulla teoria e sulla tecnica dei materiali. Conta anche l’esperienza maturata nel tempo. Non a caso, infatti, il vero motociclista padroneggia il proprio modo di guidare e tutte le sue esigenze.

Scegliere le migliori gomme moto

Non esiste il pneumatico perfetto, dal momento che la valutazione va fatta in base a molteplici fattori, come ad esempio il tipo di utilizzo e il terreno. Anche la mescola di materiali sintetici che costituiscono le gomme moto cambia a seconda di tanti fattori. Il battistrada è perlopiù intagliato e studiato per assorbire le sollecitazioni della strada, raggiungere una temperatura adeguata e quindi la giusta aderenza all’asfalto. Chi ama i lunghi viaggi anche in gruppo sceglierà gomme moto turistiche, dette appunto touring, che hanno una durata maggiore e resistono meglio al cambio delle stagioni e alle diverse condizioni atmosferiche. Chi invece ha maturato una sufficiente esperienza può concedersi pneumatici sportivi, mentre i principianti e chi si accontenta del classico tragitto dalla casa all’ufficio, si accontenterà di pneumatici stradali standard. Ciò significa che si può anche scegliere di pneumatici diversi da quelli montati al momento dell’acquisto.

Gli pneumateci “parlano”

I motociclisti dovrebbero arrivare a maturare una certa autonomia nell’acquisti delle proprie gomme moto. La prima cosa da afferrare è la “lettura” delle sigle e dei numeri presenti sul fianco dei pneumatici. Non basta infatti ricordarne le misure, ma anche la data di produzione. I numeri devono essere presenti su ogni pneumatico, non solo su quello anteriore. La difficoltà sta nel fatto che le tre cifre (da sinistra a destra) sono espresse in modo diverso. La prima in millimetri, la seconda in percentuale, la terza in pollici. Il numero più grande dà informazioni sulla la larghezza della gomma, la seconda sulla sezione, l’ultima sulle dimensioni sul cerchio. Per essere certi dell’anno di produzione, occorre cercare un codice di quattro numeri: gli ultimi 2 rappresentano l’anno di produzione. Una lettera, alle volte 2, indica la velocità massima (da 100 Km/h a 300 Km/h) per la quale quel pneumatico è omologato.

I valori da rispettare per la migliore performance

Le gomme moto più sportive e performanti sono le cosiddette bimescola, che però non sono esenti da difetti. La mescola più dura si trova nella parte centrale, mentre quella più morbida ai lati. Ma attenzione: anche se molti si fanno attrarre da pneumatici sportivi o addirittura super sportivi, spesso vanno incontro a una delusione. Difficilmente, infatti, riescono a raggiungere la temperatura necessaria al corretto funzionamento. Senza contare che gli stessi si consumano molto velocemente. Le gomme da strada, invece, si scaldano in fretta e hanno un grip maggiore. D’altra parte, solo la pista ci assicura condizioni stradali perfette! Infine, non bisogna mai dimenticare l’importanza della manutenzione, il controllo della pressione e le condizioni di stoccaggio.

Ultima modifica: 13 giugno 2018