Gomme: come leggere le informazioni

1774 0
1774 0

Le gomme riportano, nel lato, un codice importante per decifrare a quale tipologia appartiene: ecco come decifrare nel modo corretto tali sigle, anche denominate marcatura. Nella marcatura di uno pneumatico, oltre ad essere indicato il nome della marca di produzione della gomma, vengono anche riportate le misure e le caratteristiche dello pneumatico. I dati tecnici indicati sulla marcatura sono, per esempio, l’altezza del fianco, la larghezza, il diametro, la struttura, l’indice di carico, e la categoria di velocità.

Dunque, a cosa corrisponde il codice riportato nella marcatura? Per quanto riguarda il primo numero, corrisponde alla larghezza nominale della sezione dello pneumatico, espressa in millimetri; ad esempio uno pneumatico potrà avere 225 millimetri di larghezza di sezione.

Il secondo numero indicato sulla marcatura dello pneumatico, indica la serie dello pneumatico. Si tratta di un numero che indica, in percentuale, il rapporto tra l’altezza del fianco e la larghezza complessiva della sezione della gomma. Meno il rapporto sarà elevato, meno sarà l’altezza del fianco dello pneumatico, rispetto alla larghezza di sezione.

Dopo il secondo numero, la dicitura della marcatura dello pneumatico, riporterà una lettera; la lettera R indica la struttura della carcassa dello pneumatico; in particolare la R indica la struttura radiale. Quasi la totalità degli pneumatici che vengono montati sulle automobili in circolazione, sono caratterizzati da una struttura radiale.

Dopo la lettera R ci sarà un altro numero che indicherà il diametro interno dello pneumatico, ovvero il diametro del cerchio. Il diametro dello pneumatico è espresso in pollici.

La dicitura della marcatura dello pneumatico, continuerà poi dopo un breve spazio con un altro numero che indicherà l’indice di carico. Si tratta di un codice numerico che corrisponde, in riferimento ad una tabella specifica, al carico massimo espresso in chilogrammi, che lo pneumatico sarà in grado di sopportare alla velocità indicata.

La marcatura dello pneumatico termina, infine, con una lettera, vicina all’indice numerico di carico; quest’ultima lettera indica la categoria di velocità. Si tratta della velocità massima alla quale lo pneumatico potrà portare il carico precedentemente indicato. Le categorie di velocità sono classificate dalla lettera A alla lettera Y (la lettera A indica la velocità più bassa e la lettera Y indica, invece, la velocità più alta); vi è una sola eccezione: la lettera H si trova tra la lettera U e la lettera V. Esattamente come per l’indice di carico, ogni lettera corrisponde ad un equivalente in chilometri.

Ultima modifica: 28 maggio 2018