Gomme auto: quando bisogna cambiare quelle invernali

181 0
181 0

Le gomme auto vanno sostituite, predisponendo il cambio delle dotazioni invernali con quelle estive e viceversa. Ecco tutto quello che dovete sapere.

Con l’arrivo della primavera è tempo di sostituire le gomme invernali con le gomme estive. Chi non dovesse provvedere alla sostituzione delle gomme, a seconda della stagione di riferimento, potrebbe andare incontro ad una sanzione amministrativa. In Italia, le normative e le ordinanze che regolano la circolazione con dotazioni invernali, sono in vigore nel periodo che va dal 15 ottobre al 15 aprile di ogni anno, su tutto il territorio nazionale.

Nel periodo stagionale di riferimento, sarà consentita l’installazione e l’utilizzo di pneumatici termici; queste gomme sono anche definite tecnicamente M+S e sono caratterizzate da codici di velocità inferiori, rispetto a quelli che sono riportati sulla carta di circolazione. Vi è tuttavia una deroga speciale; la normativa in vigore prevede che gli pneumatici montati sul veicolo, che avranno come caratteristica le prestazioni uguali o superiori, a quelle indicate sulla carta di circolazione, potranno rimanere installati nel corso di tutto l’anno.

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, nell’anno 2014, con la circolare del 17 gennaio, ha definitivamente chiarito che gli automobilisti che montano pneumatici del tipo M+S con codice di velocità inferiore a quanto viene indicato sulla carta di circolazione del veicolo, potranno viaggiare con essi dal 15 ottobre al 15 maggio di ogni anno. Ciò sta a significare che a partire dalla data del 16 maggio, e fino alla data del 14 ottobre, non sarà consentita la circolazione degli autoveicoli con pneumatici M+S, con codici di velocità inferiori a quelli che sono riportati sulla carta di circolazione del veicolo.

Per tutti i trasgressori di detta normativa, la sanzione amministrativa varierà da una cifra di 419 euro, fino ad arrivare a 1.682 euro.

Gomme auto invernali

Per quanto riguarda i pneumatici invernali caratterizzati dalla sigla M+S, con indice di velocità uguale o superiore al valore indicato sulla carta di circolazione del veicolo, essi potranno circolare anche nei mesi estivi, senza necessariamente provvedere alla loro sostituzione con pneumatici estivi.

Se al contrario gli pneumatici invernali caratterizzati dalla sigla M+S, avranno un indice di velocità inferiore a quello che viene indicato sulla carta di circolazione del veicolo, essi dovranno essere sostituiti con pneumatici estivi, a partire dal periodo primaverile.

Gomme auto estive

Per quanto riguarda le gomme estive, ogni automobilista avrà tempo fino alla data del 15 maggio, per effettuare il montaggio e la sostituzione delle gomme invernali. Con l’arrivo della primavera, sostituire le gomme invernali con le gomme estive, per ogni automobilista non è un adempimento facoltativo, bensì obbligatorio. Per chi non dovesse rispettare tale normativa, sarà prevista una sanzione amministrativa, che in alcuni casi può anche prevedere il ritiro della carta di circolazione e l’invio in revisione del veicolo.

In questi giorni di primavera inoltrata è dunque tempo di sostituire gli penumatici dell’auto e di riporre le gomme invernali in cantina, in attesa del ritorno dell’autunno. Come detto precedentemente, le Ordinanze che regolano la materia della sostituzione delle dotazioni invernali, sono in vigore dal 15 ottobre al 15 di aprile, in tutta Italia. A partire dal 15 aprile, cessa l’obbligo per ogni automobilista di circolare con pneumatici invernali o di avere a bordo mezzi antisdrucciolevoli come le classiche catene invernali da neve.

Il Decreto Ministeriale n. 1049 del 2014, prevede in materia una deroga, a quanto stabilito; gli automobilisti avranno infatti ancora un ulteriore periodi di tempo per effettuare la sostituzione degli pneumatici; l’adeguamento potrà essere perfezionato fino e non oltre il 15 maggio; l’adeguamento prevede la sostituzione degli pneumatici invernali con gli pneumatici estivi.

Quando cambiare gomme auto invernali

Le gomme invernali, in riferimento alla deroga sopra riportata del Decreto Ministeriale n. 1049 del 2014, andranno sostituite con le gomme estive, non oltre il 15 maggio di ogni anno. A tal proposito è importante precisare che il cambio degli pneumatici invernali, in prossimità della stagione primaverile, non è obbligatorio per tute le tipologie di pneumatici invernali. L’obbligo di sostituzione degli pneumatici invernali con gli pneumatici estivi entro e non oltre la data del 15 maggio, si applicherà solamente agli automobilisti che monteranno pneumatici invernali della marcatura M+S (la marcatura è posta sulla spalla dello pneumatico) dotati di codice di velocità inferiore a quello indicato sulla carta di circolazione del veicolo.

Per questa ragione, a partire dalla data del 16 maggio, e fino alla data del 14 ottobre, è assolutamente vietato circolare con pneumatici invernali contraddistinti da codice di velocità inferiore a quello indicato sulla carta di circolazione del veicolo.

Quando cambiare gomme auto estive

Le gomme auto estive, potranno essere montate ed utilizzate sulle automobili, a partire dalla data primaverile del 16 maggio, fino alla data autunnale del 15 ottobre; ovviamente, sarà possibile mantenere sul veicolo la dotazione estiva, anche dopo la data del 15 ottobre, qualora, l’automobilista predisponga a bordo del veicolo, strumenti  antisdrucciolevoli, come le classiche catene da neve; queste ultime dovranno necessariamente essere compatibili con il modello di pneumatici che monta l’autoveicolo.

Con le temperature più miti, gli pneumatici estivi sono certamente più indicati per assicurare una migliore resa, sotto il profilo dell’efficienza, della sicurezza e persino del risparmio del carburante, ottimizzando le prestazioni del veicolo. La mescola più dura degli pneumatici estivi, consente di essere meno deformati con il calore, garantendo una migliore tenuta di strada. Durante la stagione fredda, il problema della deformazione operata dal calore non si pone, e sarà quindi necessario montare degli pneumatici con mescola più morbida e allo stesso tempo con delle caratteristiche tecniche che garantiscono più stabilità sui terreni innevati o ghiacciati.

Per comprendere se gli pneumatici invernali potranno rimanere installati sul veicolo, anche nel corso della stagione estiva, sarà necessario effettuare una giusta lettura dei codici di velocità, stampigliati sugli pneumatici. A tal proposito, per ogni tipo di dubbio o perplessità per quanto attiene la lettura dei codici di velocità che contraddistinguono gli pneumatici invernali, sarà opportuno rivolgersi ai rivenditori specializzati di pneumatici. Ovviamente potrete rivolgervi agli stessi, anche per quanto attiene alle operazioni di sostituzione delle gomme. I rivenditori di pneumatici e gommisti autorizzati, saranno i migliori consulenti in grado di fornirvi tutte le informazioni necessarie, per conoscere come poter circolare in completa sicurezza e nel rispetto della normativa vigente.

Ultima modifica: 15 maggio 2018