Gomme 4 stagioni: le differenze con le altre e i vantaggi

7118 0
7118 0

Per gli addetti ai lavori, quando si affronta l’argomento pneumatici, si apre un mondo complesso ed affascinante.

Ormai, se si seguono le corse automobilistiche o motociclistiche, si sente spesso parlare di gomme per il bagnato, gomme per l’asciutto, il grip e tanto altro. Questo significa che il pneumatico montato su una autovettura fa la differenza.

Questo avviene anche nella vita di tutti i giorni e, non a caso, si parla di pneumatici per la stagione estiva, pneumatici per la stagione invernale ma anche pneumatici per le quattro stagioni. Ovviamente le prestazioni dell’autovettura aumentano se si montano pneumatici dedicati e specifici.

Molto spesso per praticità, ma anche per un problema economico, le autovetture in città montano preferibilmente i pneumatici 4 stagioni. Dobbiamo però specificare che, ultimamente, questo tipo di pneumatico non viene più definito 4 stagioni ma 3 stagioni. Questo perché, è ormai dimostrato che, nel periodo invernale, le “All Seasons” non sono molto indicate né consigliate.

Una buona percentuale di automobilisti in Europa però preferisce, anche per pigrizia, non sostituire i pneumatici durante l’anno e scegliere quindi gomme per i 12 mesi…

Gomme 4 stagioni

Questi si differenziano dagli altri “specifici” principalmente per la mescola e per il disegno del battistrada. La mescola ha più silice rispetto alle gomme estive e le lamelle del disegno del battistrada sono maggiori rispetto sempre a quelle estive. Queste caratteristiche sono importanti perché, questo tipo di pneumatici, riesce a non aver problemi in estate perché sopporta bene le alte temperature e in inverno, con il tipico disegno del battistrada, riesce a mantenere una buona tenuta di strada anche sul bagnato.

Sicuramente chi decide di acquistare i pneumatici così chiamati “All Seasons”, si è fatto i suoi conti. Un treno di gomme basta tutto l’anno, invece di due. Economicamente le gomme 4 stagioni costano un po’ meno rispetto alle altre perché danno prestazioni inferiori ma, se non si vive in un paese con temperature in inverno molto molto basse, se non c’è neve praticamente mai, oppure, se le temperature sono elevate ma non così tanto da squagliare l’asfalto le 4 stagioni sono una buona scelta.

Il discorso cambia se si percorrono molti km durante l’anno perché, le gomme si esauriscono ed andrebbero comunque cambiate due volte nel corso dell’anno. Si avrebbe quindi un risparmio economico molto basso se non addirittura nullo e delle prestazioni della vettura su strada decisamente inferiori rispetto a quelle che si avrebbero con pneumatici invernali o estivi.

Ad ogni modo, se trovate un buon gommista, sicuramente saprà consigliarvi al meglio sul tipo di pneumatico scegliere  sia per le variazioni climatiche del vostro paese di residenza, sia per il tipo di autovettura in vostro possesso.

Ultima modifica: 18 maggio 2017