Chi è Giovinazzi, pilota di Formula 1

518 0
518 0

Per tutti gli appassionati dei motori rombanti da competizione sportiva, per gli amanti delle scuderie e della Formula 1 ecco la vita e la carriera di una stella nascente dell’automobilismo su pista. Tra gli esponenti della nuova generazione di piloti di Formula 1, si annovera infatti il nome di un ragazzo che proviene dalla provincia ma che ha fatto strada grazie al suo talento e all’impegno profuso.

Si tratta di Antonio Giovinazzi, il pilota di Martina Franca, ridente località in provincia di Taranto, approdato in Formula 1 grazie ad una serie di circostanze favorevoli e ad un curriculum sportivo davvero interessante e variegato. Scopriamo insieme la vita, la carriera e le vittorie sportive di questo promettente campione.

Biografia e competizioni in ordine cronologico 

Antonio Giovinazzi nasce a Martina Franca in provincia di Taranto il 14/12/1993 sotto il segno del sagittario ed inizia fin da piccolo a correre con i kart riportando numerose vittorie. Viene infatti incoraggiato dal papà Vito a scendere in pista all’età di soli tre anni quando è proprio lui a donargli il primo go-kart. Il piccolo Antonio si appassiona al mondo dei motori a due ruote e disputa la sua prima vera gara sportiva all’età di sette anni.

La svolta si ha però con il passaggio alle monoposto che arriva solamente nel 2012, grazie al supporto della famiglia Gelael che crede in lui e nel suo talento. Appena diciottenne Giovinazzi partecipa e vince il campionato Formula Pilota China con il team Eurasia Motorsport, riportando ben sei vittorie.

Nel 2013 partecipa al campionato inglese di Formula 3, vince due gare e si posiziona secondo nella classifica finale. Dal 2013 al 2015 fa una esperienza molto formativa nel campionato europeo di Formula 3. Proprio nel 2015 si gioca il titolo, ma riesce comunque ad arrivare secondo.

Sempre nel 2015, Giovinazzi si lancia in un doppio appuntamento russo del DTM, al Moscow Raceway, con l’Audi. In questa occasione, il pilota pugliese si approccia alla guida delle vetture Turismo e poi inizia ad impegnarsi a tempo pieno con le monoposto della GP2 Series, tra le fila del team Prema ottenendo anche questa volta cinque podi. Chiude anche questa volta in seconda posizione della classifica piloti.

Il talento di Giovinazzi non passa inosservato alla Ferrari che, nel 2017, lo ingaggia come terzo pilota, utilizzandolo soprattutto nel lavoro di sviluppo al simulatore.

Il debutto in Formula 1 di Antonio Giovinazzi è dovuto all’infortunio di Pascal Wehrlein: il pilota italiano prende il posto del tedesco alla Sauber a partire dai test di Barcellona del 2017 e può cogliere così l’occasione di disputare i primi due Gran Premi: quello d’Australia (che chiude 12°) e quello di Cina, dal quale si ritira per aver commesso un errore. Nella seconda parte del 2017, Giovinazzi torna a guidare sui circuiti di Formula 1, partecipa a ben sette sessioni di prove libere, questa volta al volante della Haas. Ripete l’esperimento con la Sauber, nel 2018, guadagnandosi la fiducia di squadra e scuderia.

Nel 2019, viene ingaggiato dall’AlfaRomeo Racing (ex Sauber) per correre l’intera stagione di Formula1, insieme all’altro pilota Raikkonen. Con Antonio Giovinazzi, dopo otto anni, finalmente un pilota italiano torna a correre nella categoria regina del motorsport: la Formula 1. Giovinazzi guida la C38 dell’Alfa Romeo e riesce a conquistare la zona punti in diverse occasioni, chiudendo il campionato in 17a posizione piloti.

Nel 2020 Antonio Giovinazzi partecipa al Mondiale di Formula 1 con l’Alfa Romeo Racing Orlen, come compagno di squadra di Kimi Raikkonen.

Riassumendo la sua carriera

La carriera del pilota pugliese inizia quindi con i go-kart prima del suo arrivo nel circuito della Formula 3 dove riesce a mettere in mostra le sue doti in una sola stagione. Ma la consacrazione definitiva arriva nel 2013 in GP2 (Gran Premio di Formula2). Qui Giovinazzi, partito con un inizio un po’ sotto tono, riesce ad ottenere i suoi primi successi che gli consentono di concludere il campionato raggiungendo il secondo posto in classifica piloti.

Questa stagione eccezionale non passa ovviamente inosservata ai talent-scout della scuderia Ferrari che lo portano in Formula 1 come terzo pilota (di riserva) condividendolo con la Sauber.

Finalmente in Formula 1 con la Sauberl’esordio di Giovinazzi nel circuito di Formula 1 è avvenuto il 26/03/17 al Gran Premio di Australia del 2017.

Tale esperienza risulta sicuramente importante e molto formativa per Giovinazzi che nel 2019 diventa il pilota ufficiale dell’Alfa Romeo, subentrata nel frattempo proprio alla Sauber. Ormai da due stagioni, Giovinazzi milita nel team dell’Alfa Romeo in Formula 1 con risultati lusinghieri, ma questo promettente talento sogna un giorno di approdare in Ferrari e non manca comunque di farsi notare.

Obiettivi, trattamento economico, curiosità

Il sogno più ambizioso si questo giovane pilota rimane comunque quello di approdare in Ferrari il prima possibile.

Attualmente Giovinazzi corre con la squadra dell’Alfa Romeo, e, per quanto riguarda il suo stipendio, sicuramente al momento è uno dei piloti che guadagnano di meno in Formula 1. La sua retribuzione ammonta infatti a 230mila dollari, seguito subito dopo da altri due piloti: Russell e Albon. Con ogni probabilità però, in futuro questa cifra sarà destinata a salire.

Antonio Giovinazzi è attualmente l’unico pilota italiano nel Mondiale di Formula 1 e corre con l’Alfa Romeo Racing con il numero 99. Questo numero è stato scelto proprio per ricordare l’anno del suo primo campionato nazionale in go-kart.

Sul casco di Giovinazzi svetta il tricolore e un’ape porta fortuna, simbolo di impegno e di aggressività. Il giovane pilota porta i capelli lunghi per motivi scaramantici; e sui social i suoi fan hanno lanciato l’hashtag “#Tutti pazzi per Giovinazzi”.

Vita privata

La fidanzata e la vita privata di Antonio Giovinazzi definito “un leone” in pista non sono conosciuti. Il pilota è una persona molto timida, schiva e riservata e pur avendo dichiarato alla stampa di essere fidanzato, preferisce mantenere la compagna -che non compare neanche sui profili social – lontana dalla luce dei riflettori.

Il profilo Instagram di Giovinazzi (@antogiovinazzi99) con oltre 500mila followers, reca esclusivamente foto sulla carriera sportiva.

Ultima modifica: 23 giugno 2020