Ginocchiere moto: cinque ragioni valide per utilizzarle

634 0
634 0

Le protezioni da indossare quando si va in moto sono davvero tante, ma di obbligatorio per tutti c’è solo in casco. Chi ha un rapporto molto equilibrato con la propria due ruote, sa che anche una caduta a bassissima velocità può provocare danni fisici serissimi, per questo è bene adottare altre precauzioni, come ad esempio le ginocchiere moto.

I rischi alla guida non dipendono solo da come si conduce la propria moto, ma anche da imprevisti banali o da comportamenti scorretti di altri, non lesina sulle protezioni e sull’abbigliamento da utilizzare, sia d’inverno che d’estate.

Ginocchiere moto, questione di sicurezza

Uno degli elementi che però fatica a entrare nelle abitudini dei motociclisti, anche dei più attenti sono sicuramente le ginocchiere moto. A dirla tutta sono un accessorio non particolarmente gradevole né tanto meno comodo.

Eppure bisognerebbe considerare che sono deputate a proteggere le articolazioni più delicate e più esposte del nostro corpo. Tra i motivi per i quali non bisognerebbe mai farne a meno, neppure con il caldo torrido dell’estate, abbiamo individuato cinque ragioni estremamente valide per cominciare a considerare un “investimento” in sicurezza neppure tanto dispendioso.

Un accessorio irrinunciabile, se non obbligatorio

Ecco 5 ragioni indiscutibili per iniziare ad utilizzare le ginocchiere moto:

  1. Costo: si può spendere poco più di una decina di euro o anche intorno ai 50 euro per avere un ottimo e valido prodotto. Per cui, a differenza di altri accessori, la scusa che la spesa da mettere in conto scoraggia un po’, non regge assolutamente.
  2. Protezione: è la ragione principale per acquistare e iniziare ad indossare questo accessorio. Non è banale, perché in caso di caduta, quasi sempre laterale, è chiaro che un ginocchio subisce o l’urto o l’attrito sull’asfalto, quando le due cose non si combinano fatalmente. E la rotula è una cartilagine molto delicata, soggetta all’usura degli anni. La corretta postura dipende anche dallo stato di salute delle nostre rotule.
  3. Attenzione alla tibia: e come motivazione non dovesse sembrare abbastanza, basti pensare anche che le ginocchiere più strutturate offrono una valida protezione anche alla tibia, una delle ossa statisticamente più soggetta a frattura in caso di caduta dalla moto.
  4. Obbligo: sono obbligatorie nelle gare di enduro, di motocross, su pista. Senza, non si corre. E non basta una banale imbottitura nella tuta.
  5. Fattore estetico: se siete convinti che l’abbigliamento da moto vi doni un’aria particolarmente aggressiva, provate anche delle ginocchiere dal design avveniristico, indossate su una tuta piena di dettagli tecnici. L’effetto è decisamente strabiliante.

Ultima modifica: 10 ottobre 2018