Gancio traino auto: come scegliere quello giusto

788 0
788 0

Il gancio traino auto è un dispositivo molto utile e versatile. Tuttavia, scegliere il prodotto sbagliato significa non solo rovinare l’estetica della vostra automobile, ma potrebbe anche essere pericoloso per la sicurezza in strada. Vediamo dunque come scegliere il gancio giusto e quali caratteristiche deve possedere.

Le caratteristiche del gancio traino auto

Non è il massimo dell’estetica, bisogna dirlo, ma è fondamentale se vogliamo portare con noi materiali, oggetti per il tempo libero, o una vera e propria casa da viaggio come la roulotte. Il gancio traino auto è un supporto imprescindibile per gli appassionati delle vacanze lunghe e piene di cose da fare. Ma non solo. Anche un agricoltore che deve trasportare i prodotti dell’orto nel sito di trasformazione, o chi ha una famiglia numerosa e non può collocare i bagagli nell’abitacolo deve ricorrerervi inevitabilmente.

Tuttavia, occorre conoscere tutte le caratteristiche del gancio traino auto per poterlo utilizzare bene. Si compone sostanzialmente di due elementi in acciaio: il telaio e il gancio vero e proprio. Il telaio è il componente che viene ancorato alla carrozzeria del veicolo trainante con apposite viti. Assieme al gancio occorre acquistare un kit elettrico che permetta di trasmettere la corrente elettrica dal veicolo al rimorchio trainato. Sugli autocarri è presente anche un collegamento al circuito pneumatico che consente di utilizzare il freno pneumatico.

Nello scegliere il gancio traino auto che fa per voi ricordate che le tipologie in commercio si differenziano perlopiù tra: fissi, estraibili ed estraibili a scomparsa. I ganci da traino fissi sono quelli in cui il gancio, una volta installato, resta inamovibile in quanto collegato alla carrozzeria attraverso viti e bulloni. Sono consigliabili per il rimorchio di carichi pesanti e sono impiegati solitamente in ambiti professionali. Gli estraibili sono invece adatti a utilizzi temporanei, non lavorativi e indicati per persone senza particolare dimestichezza con le attività di montaggio. I ganci da traino estraibili a scomparsa sono quelli che restano completamente nascosti nel paraurti del veicolo trainante.

Come installare il gancio traino auto

Il primo suggerimento da tenere presente è: fatevi installare il gancio traino auto e i relativi dispositivi di comando da tecnici esperti e qualificati da apposita certificazione. Deve essere attestata inoltre la assoluta compatibilità del gancio in questione con il tipo di veicolo trainato e da trainare. Tutto ciò non per un vezzo o per eccesso di zelo: l’installazione, il collaudo e l’omologazione del gancio da traino sono disciplinati dal Codice della Strada e il via libera deve essere dato dalla Motorizzazione.

Da tener presente, inoltre, che i rimorchi si distinguono in due grandi categorie: quelli targati, ossia registrati presso il Pubblico Registro Automobilistico, che possono essere trainati da più veicoli a motore, e i carrelli appendice, per i quali viene consentito il traino solo attraverso il veicolo trainante.

Per effettuare una buona scelta del gancio da traino per la propria autovettura bisogna verificare sul proprio libretto di circolazione le principali peculiarità del veicolo: marca, modello, tipo di carrozzeria, anno di produzione o immatricolazione, massa rimorchiabile. Per quanto concerne i veicoli commerciali bisognerà fare attenzione inoltre alla lunghezza e alla distanza tra gli assi.

Ultima modifica: 17 settembre 2021