Furto su auto in sosta: cosa fare

324 0
324 0

Lasciare l’auto per qualche ora in un posto non controllato e al ritorno trovare un’amara sorpresa. Come ci si difende dal furto su auto in sosta è materia di studio da decenni, forse dal giorni in cui la prima auto cominciò a circolare su strada.

La soluzione non è stata ancora trovata, ma un modo per non rimpiangere troppo un cristallo rotto o una borsa trafugata c’è.

Furto su auto in sosta: come prevenirlo

Una polizza assicurativa specifica, o una Kasko completa, che risolve tute le situazioni ed evita la ricerca anche un po’ impietosa di eventuali responsabilità da parte del proprietario dell’auto.

Quando ci si dovesse trovare nella spiacevole situazione di aver subito un furto su auto in sosta, la prima cosa da fare è presentare una denuncia ben dettagliata alle forze di polizia. E’ importante ricostruire nel dettaglio cosa sia avvenuto di preciso.

Se sia stato rotto il cristallo di un finestrino o del lunotto o del parabrezza. Se invece è stato forzata la serratura di uno sportello e se malauguratamente avete lasciato l’auto aperta e con l’antifurto disinserito.

Sono particolari importanti perché verranno valutati dalla vostra compagnia assicurativa nel caso abbiate sottoscritto una polizza specifica contro il furto di oggetti e il danneggiamento di cristalli o altre parti dell’auto.

Furto su auto in sosta, quando è previsto il risarcimento

Il risarcimento sarà infatti accordato nel caso in cui non ci siano condotte colpose da parte dell’automobilista. E’ da escludere tassativamente il risarcimento nel caso in cui una borsa o un oggetto di valore sia stato dimenticato in auto ma in bella vista per qualche malintenzionato.

Come non sono coperti da risarcimento gli oggetti custoditi in auto se la polizza che avete sottoscritto segue la formula “furto e incendio”. Il furto su auto in sosta è invece coperto dalla polizza Kasko o Kasko completa.

In questo caso non saranno passate sotto la lente d’ingrandimento eventuali distrazioni da parte del proprietario. Sono formule assicurative molto onerose e sono davvero in pochi, a meno che non si tratti di auto di grande valore, a pensare a coperture complete.

Generalmente sono sottoscritte da compagnie di autonoleggio. Se invece avete stipulato un contratto assicurativo per i cristalli, almeno la riparazione o sostituzione del finestrino non comporterà alcuna spesa.

Basterà rivolgersi al centro convenzionato con la vostra compagnia assicurativa, dopo aver preso accordi con l’istituto assicurativo, e la riparazione avverrà in tempi brevi.

Ultima modifica: 1 febbraio 2019