Furto parziale auto: cosa copre l’assicurazione

272 0
272 0

Non sempre si ha la possibilità di lasciare l’auto in un ricovero ben custodito e sorvegliato e la preoccupazione che prende chiunque abbia un’auto di un certo valore, o che sia particolarmente appetita dai ladri è di subire un furto. Ecco cosa fare in caso di furto parziale auto. 

Furto parziale auto: cosa sapere

Che si tratti di un furto parziale o no, poco importa: il danno è anche psicologico, oltre a comportare una serie di situazioni e incombenze spiacevoli. E’ possibile però ottenere un risarcimento dalla propria compagnia assicurativa se si è stipulata una polizza ad hoc, che non ha nulla a che vedere con la copertura RCA.

Anche il furto parziale auto rientra molto spesso nelle possibilità offerte dalle polizze furto incendio. Sono garanzie accessorie e vanno specificate adeguatamente nella polizza per essere valide.

Potrebbero anche non coprire tutto il danno subito, perché bisogna fare attenzione, al omento delle stipula del contratto, all’importo della franchigia o dello scoperto e alla clausola valore a nuovo. Sono ancora poche le persone che decidono di garantirsi rispetto all’eventualità di un furto. In genere i contratti assicurativi prevedono solo nel 10 per cento dei casi le garanzie accessorie.

Furti in aumento ma polizze ferme al 10%

Eppure i furti d’auto o di autoradio per esempio non sono affatto in calo. E’ sicuramente un tipo di contratto che invoglia soprattutto i possessori di auto nuove o di un certo valore. La clausola furto parziale auto va specificata adeguatamente perché ristora i danni per la sottrazione di parti dell’auto, ma non di oggetti custoditi all’interno.

E nel caso di danni subiti, come la rottura di un cristallo, è necessario che venga specificata anche la condizione “valore a nuovo“. E’ una formula che viene adottata per evitare che in caso di danneggiamento il perito non valuti lo stato di usura del pezzo sottratto in base all’età del veicolo. Può essere una formula vantaggiosa per chi possiede un’auto di particolare valore, non certo per chi ha un’utilitaria recente, ma non nuovissima.

In quest’ultimo caso la sostituzione di una parte del veicolo non sarà in proporzione onerosa come per chi possiede una berlina di lusso seppur datata. Per accedere tempestivamente a tutti i benefici riservati dalla polizza è importante comunque presentare con la massima tempestività una denuncia alle forze dell’ordine. Solo in questo caso la compagnia assicurativa potrà aprire la pratica e nominare un perito che valuti l’entità del danno e stabilisca un risarcimento

Ultima modifica: 29 gennaio 2019