Freccia in rotonda: cosa dice il Codice della Strada

51756 0
51756 0

Quello delle rotonde e, in particolare, la precedenza da dare o da rispettare all’interno delle rotatorie, è sempre stato un argomento spinoso da affrontare, sia in ambito di studio che nella realtà e, in un modo o nell’altro, si ritrova a lasciare sempre qualche dubbio, poiché rispetto ad altri argomenti, esso non viene trattato in maniera molto approfondita.

Quando si tocca questa tematica è bene evidenziare una differenza sostanziale che esiste fra le rotatorie cosiddette “all’italiana” e quelle “all’europea”. Le rotonde all’italiana sono indicate dal segnale stradale di “rotatoria” che, tuttavia, non viene affiancato dal segnale indicatore di precedenza da dare o da rispettare, e neanche dalla striscia bianca d’ingresso, avente la stessa funzione. A questo punto, secondo il Codice stradale, la precedenza deve essere data a tutti quei veicoli che si trovano già all’interno della rotonda stessa, perciò le vetture che si accingono ad entrarvi devono dare precedenza sia alla loro destra che alla loro sinistra, ed è assolutamente obbligatorio farlo.

Molti sono gli automobilisti che si domandano se, allora, la freccia debba essere utilizzata o meno in questi momenti e sono davvero pochi quelli che ne usufruiscono. Sempre secondo il Codice Stradale, si dovrebbe inserire la freccia a sinistra non appena ci si immette all’interno della rotonda e la si dovrebbe mantenere al suo interno fino all’istante in cui non si decida di raggiungere l’uscita prescelta.

Le rotonde all’europea, invece, hanno una maggior diffusione e, a differenza di quelle italiane, sono sempre indicate dal segnale stradale di rotatoria, seguito anche da quello di precedenza. Chi si accinge ad entrarvi, perciò, deve sempre dare la precedenza a chi già vi si è introdotto, oltre a dover rallentare, o fermarsi, e attendere che la rotonda sia libera. Tutto ciò è stato regolamentato dal Ministero stesso nel 2011, grazie ad una normativa prettamente dedicata.

Tuttavia, c’è anche da ricordare che vi sono delle rotatorie abbastanza estese nelle quali non è obbligatoriamente necessario tenere l’avviso con freccia a sinistra durante tutta la fase di percorrenza, una volta entrati nella rotatoria stessa. Allo stesso modo, può risultare scomodo, nelle rotatorie più esigue, inserire a pochi secondi di distanza la freccia sinistra e la freccia destra. Inoltre, nelle rotatorie più grandi, si consiglia sempre di occupare la corsia sinistra, e nei pressi dell’uscita prescelta di azionare la freccia di destra, per indicare, appunto, il proprio cambio di corsia e la propria uscita dalla rotatoria.

Ultima modifica: 22 agosto 2018