Francesco Bagnaia: biografia, carriera e curiosità

592 0
592 0

Francesco Bagnaia è il giovane pilota di Moto GP che corre in Ducati. Ecco di seguito tutto quello che c’è da sapere su di lui: dalle origini alla sua famiglia, dalla fidanzata alla sua vita privata per arrivare al suo stipendio.

Francesco Bagnaia: la carriera e il curioso soprannome “Pecco” 

Bagnaia comincia a catturare l’attenzione del mondo del motorsport nel 2009 mentre l’esordio nel motomondiale avviene nel 2013. Il pilota ha debuttato nella categoria minore ovvero in Moto3 e un anno dopo è entrato a far parte del neonato SKY Racing Team VR46.

Fino al 2017 ha cambiato diversi team fino al passaggio nella categoria superiore ovvero in Moto2 ritornando nel team di Valentino Rossi. Team con la quale nel 2018 vince il suo primo titolo mondiale, laureandosi campione della Moto2.

Nel 2019 Bagnaia ha debuttato nella classe regina del motomondiale nella quale compete insieme al team Pramac Racing, infine nel 2021 avviene il grande passo in avanti della sua carriera. Difatti nel 2021 diventa pilota del team Ducati ufficiale con la quale riuscirà ad inseguire e rendere tutto più difficile a piloti come Quartararo, per quanto riguarda la conquista del mondiale. Purtroppo dopo la caduta di Misano, la sua stagione si conclude al secondo posto. Quest’anno però potrebbe però essere arrivato il suo momento.

Il rapporto di Francesco Bagnaia con Valentino Rossi, ormai fuori dalle scene del motomondiale, è comunque ottimo. Fra le tante curiosità, sarebbe bene capire quali sono le origini del soprannome di Francesco Bagnaia, ovvero “Pecco” che è molto particolare. È stata la sorella Carola ad aver coniato questo curioso nomignolo, difatti la stessa, da piccola, non riuscendo a chiamarlo Francesco lo chiamava Pecco.

Com’è Francesco Bagnaia nel privato: la sua famiglia, le sue origini, la sua fidanzata

Il pilota italiano è nato a Torino il 14 Gennaio 1997. Bagnaia è alto 176, pesa 65 Kg e sembra essere nato per correre con le moto. Ed infatti, oltre a possedere una fortunata conformazione fisica ed un innegabile talento, Francesco Bagnaia è supportato nella sua carriera dalla sua giovane fidanzata, Domizia Castagnini. La loro è una storia d’amore iniziata nel lontano 2015 e a lungo cercata dal pilota come lui stesso ha confessato. Bagnaia ha inoltre un rapporto molto stretto con la sua famiglia d’origine e proprio per questo forte legame, sua sorella Carola lo segue come un’ombra sui circuiti.

Lo stipendio di Francesco Bagnaia: quanto guadagna il pilota della Ducati

Francesco Bagnaia è attualmente il pilota italiano che percepisce lo stipendio più elevato in MotoGP. Il giovane e promettente campione, infatti, percepisce dalla Ducati 4,5 milioni di euro all’anno.

“Pecco”, questo è il soprannome di Francesco Bagnaia, è uno dei giovani italiani più in vista attualmente nel mondo del motorsport. È sicuramente un pilota dotato di un ottimo talento che nonostante la giovane età ha già vinto ad alti livelli. Questa del 2022, sarà la sua seconda stagione completa nella massima classe e sicuramente il pilota punterà a migliorare i suoi risultati.

Concludendo: gli esordi di Bagnaia e gli eventi salienti della sua carriera sportiva

Ricapitolando tutto quel che riguarda Francesco Bagnaia, il giovane pilota nasce a Torino il 14 Gennaio 1997. Comincia a farsi notare correndo nelle categorie Minimoto e MiniGP e diventando campione europeo di quest’ultima categoria nel 2009. L’anno seguente partecipa al Campionato Mediterraneo 125 PreGP arrivando al secondo posto. Nel 2011 e 2012 partecipa al Campionato Velocità Spagnolo giungendo al terzo posto prima nella classe 125 e poi in Moto3 in ciascuna delle classi vince una gara.

Nel 2013 per questo giovane pilota avviene l’esordio nel Mondiale e precisamente nella categoria Moto3, quell’anno però non ottiene punti. L’anno seguente Bagnaia entra a far parte dello Sky Racing Team VR46 ed ottiene i primi punti all’esordio stagionale in Qatar. Il miglior risultato quell’anno è un 4° posto. Chiude il campionato al 16° posto con 50 punti.

Nel 2015 il pilota cambia team ed ottiene il primo podio della carriera. La stagione termina con 76 punti in classifica, visto che riesce a piazzarsi al 14° posto.

Il 2016 è l’anno della sua prima vittoria in carriera sul tracciato olandese di Assen. Un altro primo posto viene riportato in Malesia dove Bagnaia ottiene altri podi e riesce ad arrivare quarto assoluto con 145 punti.

Il 2017 è il primo anno in Moto2 con il Team Sky Racing Team di Valentino Rossi a bordo di una Kalex. Francesco Bagnaia, nell’occasione, conquista tre podi e chiude il campionato al 5° posto con 174 punti.

L’anno della consacrazione nella categoria Moto2 è il 2018. Pecco vince in Qatar e ad Austin in Texas e successivamente arriva terzo in Spagna. Il talentuoso pilota vince anche in Francia ed in Olanda dopo aver ottenuto in entrambi i circuiti la Pole Position. Bagnaia arriva terzo a Brno e primo in Austria, ottenendo altre vittorie a Misano ed in Thailandia, nel mezzo il secondo posto ad Aragon. L’ultima vittoria stagionale riportata dal pilota, è a Motegi. In Malesia chiude 3° vincendo il mondiale con una gara di anticipo ed ottenendo 306 punti iridati.

Nel 2019 avviene la promozione in Moto GP e Bagnaia riporta anche qui numerosisuccessi. Il fortunato debutto del pilota in MotoGP è con il team Ducati Pramac. Subito ottiene il 15° posto assoluto con 54 punti mondiali in una stagione condizionata da molti ritiri. La sua gara più bella è a Phillip Island in Australia dove raggiunge il quinto posto dopo essere partito quattordicesimo.

Anche nel 2020 gareggia con il team, ma l’infortunio alla tibia non gli permette di correre ai GP di Repubblica Ceca, Austria e Stiria. Sul Circuito di Misano ottiene il suo primo podio e conclude la casa al secondo posto. A fine stagione avrà ottenuto 47 punti per il 16esimo posto.

Il 2021 ha visto Francesco Bagnaia affiancare Jack Miller nella squadra ufficiale Ducati, di cui ha tutto il sostegno e quest’anno il giovane e talentuoso pilota si appresta a disputare altre gare con altrettanto entusiasmo, impegno e sacrificio, per raggiungere altri traguardi e successi.

Ultima modifica: 20 giugno 2022