Ford Mustang l’auto sportiva amata da tutti

1027 0
1027 0

Nella sua storia di oltre mezzo secolo, sono stati venduti più di dieci milioni di esemplari. La Ford Mustang continua a essere l’auto sportiva più venduta e amata al mondo. In Italia riscuote un po’ meno successo, poiché non è necessario rivolgersi oltre oceano per trovare un’auto sportiva di tutto rispetto.
Ford ha prodotto dal 1964 in poi un’auto che entrata nel mito, grazie anche ad alcuni passaggi cinematografici che ne hanno immortalato il fascino.

Ford Mustang, l’anima di una berlina per il fascino di una grande sportiva

Nata da una berlina, pensata per i giovani e le donne, prende il nome da una cavallo selvaggio del Nord America, famoso per il suo carattere vivace e brioso, la Ford Mustang si ispira in inizialmente anche ai caccia che sfrecciarono nei cieli d’Europa durante la Seconda Guerra mondiale.

Dal 1968 è accessoriata con motori V8, come il 6.4 da 325 cavalli, nascosti appena da quel cofano della Thunderbird, e il successo è planetario. Lo stemma scelto è una splendida pantera che dura solo pochi anni, per lasciare poi il posto a una “mesteno”, un cavallo non domato al galoppo, che dopo cinquant’anni è ancora nell’immaginario di molti giovani e non solo.

Nel 2014, anno del cinquantesimo anniversario della nascita della Ford Mustang, i festeggiamenti si sono svolti in tanti luoghi simbolo di paesi che amano molto la sportiva americana. Una Ford Mustang è ritornata sulla cima dell’Empire State Building, come avvenne nel 1965 per la presentazione ufficiale.
E’ stata esposta anche al Burj Khalifa di Dubai e 500 fortunati si sono assicurati la statuetta in alluminio celebrativa realizzata dallo scultore inglese Robin Bark.

Nel 2015, dopo tanto battage in tutto il mondo, la Ford Mustang è risultata l’auto sportiva più venduta al mondo, record confermato anche nel 2015 e nel 2017, ma in quell’anno gli esemplari venduti sono stati circa 150mila, 30mila dei quali nella versione cabriolet.

Inoltre in quell’anno, è stata l’unica auto sportiva a superare quota 100mila esemplari venduti in 140 Paesi diversi. Le preferenze sono tutte per il motore V8, scelto nel 90 per cento dei casi, sul quattro cilindri EcoBoost 2.3 che piace invece ai millennials ai al mercato cinese.

Ford Mustang gode di un successo straordinario anche in Europa, con 21mila esemplari venduti, soprattutto in Germania e nel Regno Unito. Eppure, in percentuale, il Belgio supera tutti gli altri paesi, con 1600 Ford Mustang consegnate.
L’Italia ne ha acquistate 335. Merito forse anche del successo social di questa sportiva così affascinante.

Ford Mustang, la sportiva più popolare sul web

Il debutto in Europa delle versioni celebrative è stato preceduto a lungo da un InstaTest Drive virtuale che ha spopolato su Instagram. E’ stata la prima auto sportiva venduta on line durante una finale di Champions League.

E’ accaduto nel 2014, e 500 esemplari sono andate esaurite in pochissimo tempo, con gli ordini che sono arrivati a 9300. La pagina Facebook di Ford Mustang supera gli 8,5 milioni di fan e su Twitter i followers sono più di 500mila.

Un brand dal successo indiscutibile anche sul web. Ma prima di arrivare ad avere tanto successo nel web, Ford Mustang ha conquistato il cinema, dove è apparsa in film cult, ritagliandosi un ruolo da protagonista nel mito come in Bullit, film del 1968, con Steve McQueen che guida una Ford Mustang GT verde inglese.

Resta immortale anche la Ford Mustang Shelby GT 500 del film “Fuori in 60 secondi”, dove furono usati ben 11 esemplari per le riprese. In Italia nel 2015 fu organizzato il Ford Performance Park per mettere in luce la bellezza e la potenza della Ford Mustang.

Un evento che in un giorno solo mise in file 500 persone desiderose di provare anche per un solo giro sul circuito di Valle Lunga la bellissima sportiva dell’Ovale Blu. E dire che come sportiva non è delle più facili da guidare.

Ford Mustang, una linea mozzafiato

La struttura tanto amata dell’auto però, non è sinonimo di comodità; infatti non è di certo un’auto fatta per trasportare comodamente passeggeri sui sedili posteriori, che non sono facilmente accessibili; inoltre il lungo e alto cofano anteriore e il piccolo vetro posteriore non garantiscono una visibilità perfetta. Ma chi ama quest’auto, considera queste pecche dettagli insignificanti.

Di bello e insostituibile c’è una linea unica, che non appartiene a nessuna delle altre sportive concorrenti. L’inconfondibile linea, il frontale aggressivo,, la fiancata fluida e i “muscoli” posteriori fanno della Ford Mustang un unicum nel panorama automobilistico, ancor più evidente nella versione cabrio.
Il tocco vintage nella plancia fa contrasto con l’eccezionale dotazione tecnologica. spicca anche la targhetta “since 1964” a sottolineare una storia di oltre 50 anni che non cede alle lusinghe del presente.

Ma per scoprire perché da oltre 50 anni la Ford Mustang piace così tanto, non resta che analizzare le caratteristiche tecniche, e in particolare nella versione con motore Ecoboost 2.3 sprigiona 317 CV di potenza e una coppia di 434 Nm, disponibile a 2.500 giri.
Con i suoi 1600 chili di peso, una dotazione simile non lascia avvertire i sussulti dell’accelerazione e della ripresa. Il turbo invece somiglia davvero a quello di un motore di cilindrata ben superiore.

Ford Mustang è capace di passare da 0 a 100 chilometri orari in meno di 6 secondi. Numeri di tutto rispetto che nel 4 cilindri offrono soddisfazioni anche in termini di consumi. Con una Ford Mustang 2.3 Ecoboost è stato stabilito il record di maggiore distanza percorsa con un pieno di carburante. 1249 chilometri percorso dal circolo polare artico fino a Oslo con una media di 20,5 chilometri per litro di carburante. E arriviamo al tema dei costi.

La sportiva più desiderata e abbordabile

Ford Mustang è un’auto sportiva che non vi chiederà di svenarvi neppure per l’acquisto. Costa infatti 40mila euro circa nella versione Fastback dal cambio manuale a 6 marce.
Una cifra davvero contenuta, soprattutto se si pensa al confronto con le auto sportive tedesche che toccano livelli ben più elevati sia per il prezzo di listino, sia per i costi di gestione.
E poi, se proprio bisogna fare un raffronto, è necessario considerare che nel prezzo di listino di Ford Mustang è compreso anche il piacere di acquistare un pezzo di mito dell’auto sportiva.

Ultima modifica: 24 maggio 2019