finanziamenti: come dei giovani possono richiederli e ottenerli

7940 0
7940 0

I giovani che necessitano di un’automobile, devono il più dello volte richiedere un prestito per l’acquisto. Vediamo come richiedere i finanziamenti.

In un periodo prolungato di crisi economica, i giovani d’oggi certamente non hanno una disponibilità economica importante. Per vivere nel mondo moderno, per un giovane, possedere un’automobile è molto importante: poter effettuare gli spostamenti in modo pratico e autonomo, poter raggiungere il lavoro senza affrontare il caos dei mezzi pubblici delle grandi città, molto spesso, è un’importante esigenza.

Per queste ragioni, molti giovani ricorrono alla richiesta di un finanziamento che gli permetterà di sostenere i costi di acquisto di un auto; diverse formule di finanziamenti sono anche proposte direttamente dalle concessionarie e dai rivenditori auto; i finanziamenti di oggi sono sempre più su misura e in grado di plasmarsi alle singole esigenze personali; molti servizi di finanziamento proposti dalle concessionarie e dai rivenditori di auto, sono in grado anche di offrire una serie di servizi accessori, come la copertura assicurativa e la manutenzione. Vi sono poi altre tipologie di servizi studiati ad hoc per le singole esigenze personali di ogni automobilista.

Ottenere un finanziamento per i giovani, al giorno d’oggi non è certamente un’impresa facile; la ragione principale per la quale è difficile ottenere un finanziamento, sta nel fatto che sono sempre maggiori i vincoli e le richieste di tutela da parte degli istituti di credito e delle finanziarie. Uno dei requisiti principali affinché la richiesta di finanziamento sia erogata, sarà la presentazione del documento di una busta paga, nel caso il giovane sia un lavoratore subordinato. Nel caso di un’attività imprenditoriale e o professionale, il documento richiesto da parte degli istituti di credito, per la valutazione dell’erogazione del finanziamento, sarà la dichiarazione dei redditi annuali.

Finanziamenti per giovani

Una delle condizioni fondamentali affinché un istituto di credito o una finanziaria possa valutare la possibilità di erogare un finanziamento, sarà l’effettiva e certificata attività lavorativa del richiedente. Tanto premesso, sarà facilmente comprensibile di come in un periodo di precarizzazione del lavoro e di altro tasso di disoccupazione, sarà di conseguenza difficile ottenere l’erogazione di un finanziamento da parte di un istituto di credito.

Molte finanziarie richiedono al giovane che intende richiedere un finanziamento, la sussistenza di un contratto di lavoro a tempo indeterminato. In alternativa sarà richiesta la presenza di un garante, che possa provvedere a sostenere il finanziamento, qualora il giovane sia inadempiente. Esistono anche delle forme di finanziamento con meno vincoli. In queste forme le richieste potranno anche essere avanzate senza necessariamente la presenza di un contratto a tempo determinato da parte del richiedente, o in alternativa di un garante che si assuma questo obbligo.

Nel 2018, in Italia, ottenere un finanziamento senza una posizione lavorativa stabile, in un’età inferiore ai 35 anni è talvolta un’utopia. Il tasso di disoccupazione giovanile in Italia è superiore al 30 per cento e per questa ragione sarà particolarmente difficile trovare un giovane che sia in grado di esibire una busta paga o un contratto di lavoro a tempo indeterminato; la flessibilità del lavoro è sempre più evidente e il lavoro è diventato nel 2018 certamente più precario rispetto qualche anno fa.

Come ottenerli

Abbiamo visto di come per un giovane di un’età compresa al di sotto dei 35 anni, richiedere un finanziamento è un’operazione non molto semplice. Tuttavia sono molti gli istituti di credito e le finanziarie che propongono soluzioni personalizzate. Molte case automobilistiche hanno studiato e sviluppato delle formule di finanziamenti personalizzati; vogliamo a tal proposito citare il marchio Toyota, che ha recentemente proposto nei suoi punti vendita ufficiali la formula di finanziamento pay per drive.

La soluzione proposta da Toyota, è una formula di finanziamento che permette al cliente di versare un anticipo sul costo del veicolo e pagare successivamente lo stesso mensilmente, con un tasso agevolato; il cliente potrà poi decidere se restituire il mezzo, dopo aver effettuato un certo chilometraggio, sostituire il mezzo con un altro veicolo, ricalcolando il finanziamento, o in alternativa completare il pagamento del finanziamento.

Questo servizio offre inoltre, previa maggiorazione sul pagamento mensile del finanziamento, di beneficiare di una serie di servizi accessori; essi sono ad esempio la copertura assicurativa per quanto riguarda furti e incendi; la possibilità di beneficiare di un servizio di manutenzione per quanto riguarda i tagliandi; infine la possibilità di aumentare gli anni di garanzia del mezzo.

Negli ultimi anni gli istituti di credito e le finanziarie, hanno studiato degli strumenti in gradi di erogare dei servizi, privi delle comuni garanzie richieste. Si tratta dei così detti finanziamenti per i giovani, ovvero soluzioni di accesso al credito per persone di un’età compresa tra i 18 e i 35 anni.

Vincoli

La percentuale di rischio nel dover trattare con una clientela caratterizzata da un’età di questo tipo, in un periodo di storico di grande flessibilità del lavoro, è evidente. Tuttavia esistono oggi sul mercato delle soluzioni di questo tipo.

Queste soluzioni hanno lo scopo di garantire l’accesso al credito, per quei giovani che vogliono comprare un’automobile, aprire un’attività imprenditoriale o semplicemente fare un investimento o sostenere le spese universitarie. Per alcune tipologie di prestiti per i giovani, non sono richieste le classiche garanzie della presentazione di una busta paga o un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Saranno tuttavia richieste delle tipologie di garanzie accessorie.

Possiamo tuttavia dire che i finanziamenti per i giovani hanno dei criteri di esame ed erogazione delle richieste, meno rigidi rispetto alle comuni richieste di finanziamento. Andrà tuttavia considerato, che data la più semplice procedura di erogazione di queste tipologie di prestiti per i giovani, le cifre erogate, saranno certamente più contenute ed inferiori, se paragonate a i finanziamenti convenzionali; i capitali dei finanziamenti richiesti dai giovani ed erogati dagli istituti di credito specializzati in questi servizi, si aggirano da somme che partono da 500 euro, fino a raggiungere un massimo di euro 15.000.

Una delle tipologie di prestiti più diffusa è quella relativa agli studenti universitari; essi prevedono l’erogazione di prestiti per studenti, indipendentemente dal fatto che essi siano iscritti a corsi di laurea triennali o a corsi di laurea magistrale, post universitari o master specialistici. Si tratta sostanzialmente di prestiti erogati sotto forma di capitale disponibile, su conto corrente intestato al richiedente.

Ultima modifica: 6 aprile 2018