Fermo amministrativo auto: come rimuoverlo e quanto costa

2232 0
2232 0

Il provvedimento di fermo amministrativo può essere messo in atto dall’Agenzia delle Entrate a seguito di una situazione debitoria.

Cosa è il fermo amministrativo auto

 

Si tratta di un provvedimento sanzionatorio che interviene nel caso in cui un soggetto sia debitore nei confronti del Fisco e prevede il blocco della circolazione di un veicolo, che di fatto non potrà circolare.

La nuova normativa 2018 prevede che il provvedimento non può essere applicato per situazioni debitorie inferiori alle 800,00 euro e può essere invece messo in opera entro 60 giorni dalla comunicazione, a fronte dei 120 della vecchia normativa.

Al soggetto debitore in buona sostanza vengono applicate le cosiddette ‘ganasce fiscali‘, di fatto nessun mezzo meccanico viene applicato al veicolo.

Il veicolo sottoposto a fermo può essere tranquillamente assicurato ma la circolazione è assolutamente vietata. Se un soggetto viene sorpreso a circolare con un veicolo sottoposto a provvedimento le conseguenze che ne possono scaturire sono la confisca immediata del mezzo (con successiva vendita all’asta) e sono previste sanzioni pesanti per il trasgressore.

Il veicolo oggetto del fermo nel periodo di validità del provvedimento, non potrà essere venduto o ceduto, rimarrà di proprietà del soggetto debitore fino alla risoluzione della controversia amministrativa.

Come rimuoverlo

 

La rimozione del fermo amministrativo su di un veicolo si ha quando la situazione debitoria viene risolta e in questo senso esistono due strade possibili.

Procedere al pagamento delle cifre contestate presso gli uffici territoriali dell’Agenzia delle Entrate e sanare il debito. Si può anche concordare una soluzione rateale e il pagamento della prima rata farà decadere il fermo amministrativo.

Se il debitore non ritiene corretto il debito gli viene contestato può fare ricorso e, fino a sentenza definitiva, il veicolo verrà dissequestrato. Ma nel caso in cui il giudice condanni il debitore al pagamento, il mancato rispetto della sentenza comporta la confisca del veicolo con conseguente vendita all’asta.

In ogni caso un’operazione da compiere per completare la rimozione del fermo amministrativo è la cancellazione dello stesso dai registri del PRA, senza questa operazione, di fatto pur avendo risolto la situazione debitoria, il veicolo non potrà circolare.

Costi rimozione

 

La rimozione del fermo amministrativo comporta dei costi.

La cancellazione dai registri del PRA comporta un costo che si aggira intorno alle 70,00 euro, questo se l’operazione viene svolta in autonomia presso gli uffici del pubblico registro.

Nel caso in cui ci si rivolga ad un’agenzia di disbrigo pratiche per effettuare l’operazione è palese che i costi aumentano in funzione delle spese di agenzia.

 

Ultima modifica: 23 gennaio 2018