Pelle di daino per auto: dove si compra, uso e lavaggio

33754 0
33754 0

Pelle di daino da utilizzare per asciugare la propria automobile: sempre più automobilisti ricorrono a questo particolare panno per adempiere a quest’operazione, preferendola al più classico panno in microfibra, poiché, essendo più morbida, è ideale per lucidare ed asciugare tanto le parti verniciate quanto quelle cromate. Più alta è la qualità della pelle di daino in questione, maggiore sarà il risultato ottenuto sull’autovettura trattata.

Dove si compra la pelle di daino?

La pelle di daino può essere facilmente reperita presso qualsiasi supermercato di medio-grande livello, nel reparto “Accessori auto”, presso i distributori di carburante (dove è presumibile potervi riscontrare le migliori marche di pelle di daino sul mercato), e, infine, nei negozi predisposti alla vendita di accessori per automobili e motocicli. Inoltre, la pelle di daino può essere anche acquistata nei tanti store online, punti di e-commerce, che si occupano del settore auto e moto, nonché sui più conosciuti Amazon ed eBay.

Utilizzo della pelle di daino

Dopo aver lavato e risciacquato con dovizia la carrozzeria dell’automobile, bisogna prendere la pelle di daino e bagnarla in acqua. A quel punto, bisogna strizzarla e, molto semplicemente, utilizzarla come fosse un normale panno o un fazzoletto: aprirla completamente e passarla sulla carrozzeria bagnata. Dapprima, in maniera grossolana per togliere i residui di acqua dall’auto; poi, strizzando ulteriormente la pelle di daino, bisogna passarla con più attenzione per asciugare bene l’intera carrozzeria dell’automobile.

Lavaggio della pelle di daino

Una volta terminata l’operazione di asciugatura dell’automobile, la pelle di daino, per poter essere utilizzata per un nuovo “intervento”, andrà ovviamente pulita per bene e riposta con attenzione. Anche per questa iniziativa, il procedimento è davvero estremamente rapido e semplice: basta avere a portata di mano un rubinetto che eroga acqua calda; prendere, quindi, un piccolo schizzo di detersivo per piatti, di modo da creare una miscela saponata.

Dunque, rigorosamente a mano, pulire bene la nostra pelle di daino in acqua e sapone, nel lavandino, in un secchio, o dovunque vi troviate comodi. Una volta fatto, bisogna risciacquare il sapone dal panno con acqua calda, spremendo quella in eccesso. La pelle di daino, a quel punto, sarà senza sapone, morbida ma leggermente umida: stenderla, aperta, e lasciarla asciugare all’ombra (sotto il sole si seccherebbe). Non stendere la pelle di daino per l’asciugatura, lasciandola, ad esempio, appallottolata in un angolo, equivarrebbe a doverne comprare successivamente una nuova: si rovinerebbe ed andrebbe buttata dopo un unico utilizzo.

Ultima modifica: 12 maggio 2017