Etichettatura europea degli pneumatici

945 0
945 0

L’etichetta europea degli pneumatici è stata introdotta nel 2012 per fornire ai guidatori europei le informazioni necessarie sulla sicurezza, sul rumore, sull’efficienza del carburante e sulla prestazione della gomma. L’obiettivo di questa etichetta è aiutare le persone durante la fase di acquisto degli pneumatici ed è obbligatoria per tutti gli pneumatici di classe C1, C2 e C3. Nel maggio 2021 è stata introdotta una modifica a questa etichettatura, vediamo in seguito in cosa consiste. 

La nuova etichetta degli pneumatici 

La Commissione europea, a maggio 2021, ha introdotto la nuova etichetta per gli pneumatici, con l’obiettivo di aumentare l’efficienza e la sicurezza delle vetture e favorire la vendita di pneumatici sicuri e conformi ad un principio di etica ambientale. Questa nuova etichetta aiuta le persone ad ottenere informazioni più certe durante l’acquisto delle gomme, come, ad esempio, sapere se siano adatte in caso di nevicate o ghiaccio presente sulle strade. Il nuovo regolamento si applica solo ai nuovi pneumatici C1, agli pneumatici per veicoli commerciali leggeri C2 e agli pneumatici per veicoli pesanti C3. 

L’etichetta standard prevede informazioni sulla resistenza al rotolamento, sull’aderenza al  bagnato e sul rumore esterno di rotolamento, mentre, nella nuova etichetta ci sono due nuove icone, una per segnalare se lo pneumatico sia adatto in caso di forti nevicate e un’altra icona per indicare l’aderenza sul ghiaccio

Col nuovo regolamento viene stabilito, inoltre, che le etichette degli pneumatici debbano contenere il nome del produttore del pneumatico, un identificatore univoco, l’identificatore del tipo di pneumatico e un codice QR, che si collega al database europeo dei prodotti per l’etichettatura energetica. Infine, occorre sottolineare che tutti gli pneumatici che vengono prodotti dopo maggio 2021 devono necessariamente riportare la nuova etichettatura europea. 

Cosa indica la nuova etichetta 

Come abbiamo già sottolineato precedentemente, la novità principale è che la nuova etichetta europea riporta due informazioni in più rispetto all’etichetta standard: efficienza dello pneumatico in condizioni di forti nevicate e di ghiaccio su strada. Nel caso in cui gli pneumatici siano adatti in presenza di neve intensa, ci sarà il simbolo del fiocco di neve, mentre se sono adatti in caso di ghiaccio, presenteranno il simbolo con una stalagmite di ghiaccio

Inoltre, sono state modificate a livello grafico le classificazioni che si riferiscono all’efficienza della frenata sul bagnato e alla resistenza al rotolamento. In alto a destra è presente un codice QR, che, una volta inquadrato, fornisce ulteriori informazioni sullo pneumatico per aiutare le persone nel processo di acquisto.

I dati forniti vengono accompagnati anche da immagini, utili per aiutare gli automobilisti nell’interpretazione e le classi per efficienza energetica e aderenza sul bagnato diventano cinque, dalla A, che è la migliore, alla E. Gli pneumatici di classe A consentiranno risparmi in termini di carburante, riduzione dell’impatto nei confronti dell’ambiente e diminuzione degli spazi di frenata su strada bagnata.

Ultima modifica: 3 gennaio 2022