Estate, tempo di grandinate: un’assicurazione serve?

1160 0
1160 0

L’estate è una stagione caratterizzata da violentissimi temporali, improvvisi e spesso imprevedibili. Le conseguenze di queste violente precipitazioni possono essere problematiche non solo per questioni di viabilità e di sicurezza ma anche perché possono provocare allagamenti e danni seri.

I rischi delle grandinate

Tuttavia il problema più serio e tenuto in assoluto da parte degli automobilisti è sicuramente quello delle grandinate. Una precipitazione improvvisa, violentissima che in pochi secondi può diventare un’autentica tempesta di ghiaccio e causare seri danni alla nostra vettura. A tutti, primo poi, capita di dover affrontare una di queste precipitazioni. Non è una bella sensazione. Visibilità ridottissima, un frastuono assordante nel crepitio di acqua e ghiaccio e molte macchine davanti a noi che si fermeranno in mezzo alla strada prenderanno tutto ancora più complicato.

Come comportarsi

Purtroppo sono molti quelli che non sanno comportarsi in una situazione di questo tipo e finiscono per diventare un pericolo per sé e per gli altri. Poi, una volta che si è fermi e che la pioggia è cessata, si fa il contro dei danni. Ogni anno sono migliaia le auto che vengono danneggiate da violente grandinate e che sono costrette a ricorrere alle cure di carrozzieri specializzati che, a una una, riparano tutte le ammaccature causati dai chicchi di grandine a volte spessi come una pallina da golf. Negli ultimi anni questo genere di professione tra i carrozzieri si è estesa sempre di più proprio a causa dell’intensificarsi di questo genere di precipitazioni e del fatto che moltissime auto non restano danneggiate.

Una polizza contro il maltempo

Anche le assicurazioni, sotto questo aspetto, hanno cercato di offrire un nuovo servizio ai propri assistiti inserendo tra le proprie garanzie anche quella dei cosiddetti danni meteorologici. Si tratta di polizze particolarmente care e che vale la pena pagare solo se si è in possesso di un mezzo di prestigio che merita di essere assolutamente tutelato o se si vive in una zona particolarmente soggetta a questo genere di fenomeni.

Solo il proprietario dell’automobile è in grado di stabilire se valga la pena investire un po’ del proprio denaro per tutelare la propria vettura da danni che a volte possono costare anche alcune centinaia di euro. La grandine, sotto questo aspetto, non fa sconti. Soprattutto se si commette l’errore di attraversare un temporale in movimento. Le parti più danneggiate, sono anche quelle più esposte e di conseguenza quelle dove la carrozzeria presenterà il conto maggiore: tetto e cofano.

 

Ultima modifica: 25 settembre 2020