Come eseguire il cambio gomme in autonomia

616 0
616 0

Controllare lo stato delle gomme è fondamentale per garantire la massima sicurezza a sé e agli altri. Nel caso in cui gli pneumatici fossero usurati è necessario effettuare un cambio gomme: molti credono sia la scelta migliore per risparmiare, ma siamo sicuri che sia davvero così?

Cambio gomme: quando farlo

Gli pneumatici sono una parte fondamentale dell’auto, perché svolgono un ruolo attivo nella sicurezza e, pertanto, devono essere sempre in ottime condizioni. Per avere gomme sempre in ordine ed efficienti, per prima cosa occorre accertarsi che il battistrada sia ancora idoneo a viaggiare e che non si sia usurato nel tempo. In questo senso, se uno sguardo generale può dare una prima idea circa lo stato stato dello pneumatico, di sicuro l’occhio esperto del gommista sarà in grado di fare una verifica più puntuale, perché controllerà il battistrada, la pressione delle gomme e la loro convergenza.

Fatte le opportune verifiche, anche in base alla stagione, il gommista di fiducia suggerirà di cambiare o meno le gomme. Nel caso in cui si dovrà procedere alla sostituzione, si dovrà anche scegliere quale gomma acquistare: 4 stagioni oppure meglio alternare gomme estive con gomme invernali? Presa questa decisione, occorre scegliere tra due diverse opzioni: le gomme le cambierà il gommista, oppure si può tentare l’opzione fai da te?

Gommista fai da te? Pensaci

Se si decide di procedere al cambio gomme in autonomia, solo perché un amico o un collega lo ha fatto dicendo che è semplice, o perché si è visto qualche video su internet, allora il consiglio è di cambiare subito idea: non sarà una storia di successo e si rischia seriamente di compromettere la sicurezza dell’auto.

I problemi generati da una scelta fai da te sono di diversi ordini. Per prima cosa il rischio è di non essere sufficientemente critici: si potrebbe anticipare il cambio gomme per paura che siano usurate più di quanto lo siano realmente – il che non è un vero danno, se non economico. Peggio ancora, si potrebbe procrastinare, mettendo a serio rischio sé e gli altri. Se poi si opta per il cambio gomme fai da te, si deve essere consci che non serve solo montarle, ma anche bilanciarle.

Meglio optare per mani esperte

Il cambio gomme fai da te, naturalmente, coinvolge una serie di aspetti. Un cambio gomme fatto secondo tutti i crismi non può infatti essere improvvisato in strada, ma occorre avere gli spazi adatti – per esempio un garage non stretto – e la giusta attrezzatura.

In ogni caso, è sempre bene valutare attentamente le proprie capacità e ricorrere all’aiuto di un esperto gommista: costerà di più, è indubbio, ma si avrà la certezza di aver fatto di tutto per viaggiare in piena sicurezza.

Ultima modifica: 6 settembre 2021