Dove andare in moto in Toscana in inverno

256 0
256 0

Se in estate è bello percorrere con la moto la costa di una splendida regione come la Toscana, ricca di bellezze naturali e artistiche e di divertimento, in autunno è consigliabile visitare l’interno. In questa stagione è possibile ammirare i colori della natura che cambiano e quindi si suggerisce di seguire uno dei percorsi dove andare in moto più suggestivi per scoprire le Colline Metallifere.

I borghi più belli della Toscana

Si tratta di quella parte della regione che comprende l’Appennino Toscano formato di colline e qualche monte che supera di poco i 1.000 metri di altezza, a nord-ovest di Grosseto ed a sud-ovest di Siena. Un territorio conosciuto fin dall’antichità dalla civiltà etrusca per la presenza di soffioni boraciferi nonché minerali e metalli quali zinco, rame, ferro, piombo, magnesio, mercurio, antimonio, zolfo e perfino oro. Seguendo questo itinerario si possono visitare alcuni tra i borghi più belli della Toscana, tra cui Campiglia Marittima, Castelnuovo di Val di Cecina, Chiusdino, Massa Marittima, Monterotondo Marittimo, Monteverdi Marittimo, Montieri, Radicondoli, Roccastrada, San Vincenzo, Sassetta e Suvereto.

Si parte proprio da San Vicenzo, per andare in moto in uno storico suggestivo paesino che si affaccia sul mare a poca distanza da Piombino e dallo splendido Golfo di Baratti. Sarà possibile visitare il Parco Archeominerario a Campiglia Marittima, mentre a Lardarello, nei pressi di Castelnuovo di Val di Cecina, si trova il Museo della Geotermia. Procedendo pochi chilometri dopo Chiusdino si potrà ammirare la bellissima Abbazia di San Galgano e poi visitare Massa Marittima‎, riconoscibile dall’imponente Torre del Candeliere.

Andare in moto in Toscana: sapori ottimi e scenari incantevoli

A Monterotondo Marittimo il parco Naturalistico “Le Biancane” incanterà i visitatori come a Montieri i Castelli di Fosini e di Miranduolo. Sarà bello fermarsi a Roccastrada per ammirare i Canaloni del torrente Farma e proseguire per le terme di Sassetta. In totale, 293 chilometri in moto. In autunno poi si può seguire anche l’itinerario che taglia la Toscana centrale per finire a sud della regione e approdare poi sulla costa. Si tratta di una vera e propria moto-maratona, lungo la quale si attraverseranno scenari incantevoli e diversi fra loro. Qui sarà possibile gustare un’ottima cucina locale e ammirare paesaggi pieni di sfaccettature e colori diversi, raggiungibili attraverso svariati percorsi.

Ecco i punti dell’itinerario completo: Firenze, Impruneta, Radda in Chianti, Poggibonsi, Colle Val d’Elsa, Monteriggioni. Poi da Siena, Taverne d’Arbia, Asciano, Buonconvento, Montalcino, Montepulciano, Chianciano Terme, Bagno Vignoni, Campiglia d’Orcia, Bagni S.Filippo, Radicofani, Abbadia S.Salvatore, Castell’Azzara, Sorano, S.Quirico, Manciano. Infine raggiunto Grosseto ci si sposterà a Marina di Alberese e ad Orbetello.

Ultima modifica: 14 gennaio 2020