Differenziale rumoroso, cosa fare?

427 0
427 0

Le case automobilistiche producono sempre di più dei modelli altamente tecnologici, sicuri, dotati di ogni comfort strizzando al tempo stesso l’occhio al risparmio e all’ambiente. Oramai i cruscotti delle nostre automobili assomigliano a dei veri centri di comando spaziale che ci avvisano su ogni anomalia o pericolo riscontrato durante la marcia.

Capire se l’auto ha dei problemi

Ci avvisano quando è giunto il momento di cambiare l’olio o delle pastiglie dei freni, di eventuali ostacoli e pedoni ‘distratti’ e altro ancora però in determinati casi l’udito è la marcia in più per l’individuazione di eventuali problemi meccanici. Le automobili ci avvisano anche grazie al rumore. Diciamo che il classico rumore di ferraglia può indicare diverse problematiche più o meno gravi. Bisogna sapere ascoltare le auto.

Vero che molte volte pur sentendo il campanello d’allarme non siamo in grado di individuare con sicurezza l’origine e quindi siamo un po’ disorientati ma come sempre si va per esclusione. Una volta individuato il problema si troverà la soluzione. Partiamo dal presupposto che circa il 90% dei problemi di natura meccanica sono dovuti all’usura del veicolo, agli alti chilometraggi percorsi durante gli anni e il restante 10% è causa della poca o cattiva manutenzione degli automobilisti.

Differenziale rumoroso: cause e soluzioni

Sono molti i problemi meccanici rumorosi come ad esempio il differenziale. Sentire il nostro differenziare che tossisce come un fumatore incallito non è un buon indizio di salute.
Il differenziale rumoroso è quasi sempre dovuto ai danni da stress che possono interessare diverse sue parti come ad esempio i cuscinetti e nei casi estremi la coppia conica e i satelliti planetari.

I primi interventi potrebbero essere dei semplici interventi di manutenzione ‘fai da te’ come ad esempio il cambio del lubrificante specifico per le parti meccaniche però in caso di danni meccanici è sempre meglio affidarsi ai centri specializzati.
Si potrebbe essere costretti a cambiare alcuni pezzi usurati come i cuscinetti e in casi estremi anche l’intero differenziale.

Esiste anche la possibilità di rigenerare il differenziale. Opzione economica se confrontata con l’acquisto di un nuovo differenziale ma in cosa consiste la rigenerazione?
Prima di tutto la fase di smontaggio con la sostituzione delle parti usurate (Esempio cuscinetti o paraoli), inoltre ma dipende sempre a chi ci rivolgiamo, potrebbe essere prevista anche il lavaggio delle parti meccaniche e della carcassa del differenziale.
Oltre a questo è possibile ripristinare le geometrie interne della coppia conica, dei satelliti planetari e altri parti. Tutto dipenderà dalla tipologia dei danni.

Ultima modifica: 17 giugno 2019