Decappottabile: come guidarla con stile

2233 0
2233 0

Possedere un’auto decappottabile è di per sé un segnale di stile, ma attenzione, perché il confine con il trash è molto sottile. Basta una nota stonata e più che attirare l’ammirazione di altri, è facile far scappare qualche risata. Ci vuole davvero poco a passare dal modello Dustin Hoffman de “Il laureato” all’Ivano-Carlo Verdone in “Viaggi di nozze”.

E non è necessario essere Paul Newman o Grace Kelly per guidare con stile un’auto decappottabile. Bastano pochi piccoli accorgimenti che riguardano soprattutto l’abbigliamento e gli accessori dell’auto.
E’ vero che il tuning spopola sempre più tra i possessori di auto un po’ fuori dall’ordinario, ma lasciate che la vostra cabrio o spider resti così come è uscita dalla casa costruttrice, correndo ai ripari in caso di graffi e ammaccature.

Sportivi o eleganti in decappottabile?

La decappottabile è un’auto sportiva, ma evoca sempre un’immagine di lusso, per cui non può presentarsi con un’aria vissuta. Meglio tenerla sempre lucida e pulita.

Ma come ci si veste per non apparire trasandati o eccentrici a bordo di un’auto decappottabile?

Casual o eleganti, andrà bene comunque, la differenza la fanno i dettagli. Partiamo dagli elementi che risaltano subito. Gli occhiali da sole: modelli classici e intramontabili per lui, come Persol o Ray Ban, meglio se a goccia. Lei avrà sicuramente più scelta, tra i modelli a mosca, a gatto, ma gli occhiali devono essere maxi e se sono vintage l’effetto è strepitoso.

Mai dimenticare il cappello

Girare in decappottabile d’estate richiede una protezione dal sole. Rifornitevi di cappelli: una coppola scozzese in canapone o un borsalino di paglia per lui. Lei avrà come sempre l’imbarazzo della scelta, ma dovrà preferire modelli che restino ben saldi. Le falde larghe per esempio fanno davvero tanta scena, ma rischiano di volare al primo colpo di acceleratore.

E allora perché non l’intramontabile foulard di seta annodato sotto al collo che incornicia gli occhiali da sole grandi a gatto? Per completare la mise, una gonna ampia, anche a pieghe, toni pastello. Per lui uno stile minimal magari con camicia e pantaloni in lino, che un po’ stropicciati addosso danno il senso del viaggio lungo e informale.

Niente tacchi con un abbigliamento casual, se si è in decappottabile: le classiche ballerine di Audry Hepburn che siede accanto a William Holden nella splendida Mustang immortalata in “Sabrina” sono un’icona di stile assoluto. E in una bella giornata d’inverno non dimenticate i guanti in pelle traforati, che d’estate potrebbero sembrare un po’ eccessivi.

Ultima modifica: 11 settembre 2018