Crash test: cosa sono e come funzionano

2721 0
2721 0

La traduzione letterale dall’inglese di crash test è “prova d’impatto” ed in effetti di questo si tratta, di prove di urto vere e proprie in cui viene testata la sicurezza delle auto, riproducendo determinate situazioni limite possibili nella realtà. Vengono svolti all’interno di aziende private a cui sono commissionati tali test da organismi nazionali o sovranazionali , come la CE. Quali sono e come funzionano questi test d’impatto?

Diverse prove per testare la sicurezza delle auto

Bisogna considerare che non esiste una sola tipologia di prova ma le stesse sono diverse allo scopo di andare a creare e testare le auto nelle diverse condizioni verificabili nella realtà.

  • Il più classico dei test è quello di impatto frontale pieno, in cui l’auto viene fatta letteralmente sbattere contro un muro di cemento per andare a verificare i limiti  della capacità di assorbimento dell’urto del veicolo stesso prima che venga intaccata la sicurezza dei passeggeri del veicolo. Vengono ovviamente messi sotto esame l’efficienza degli airbag e delle cinture di sicurezza.
  • La prova di urto frontale disassato, assomiglia alla prova di urto frontale pieno ma verifica l’assorbimento d’urto quando è il 40% del frontale ad essere coinvolto e non la sua totalità. La velocità con cui viene fatta ‘impattare’ l’auto prova è di 64 km/h per quello che riguarda i test EuroNCAP.
  • La prova di urto laterale viene effettuata a veicolo fermo, viene scagliato su di esso un carrello pesante 1 tonnellata direttamente sulla parte laterale dell’auto, per verificare la resistenza e l’assorbimento dell’urto prima di andare ad intaccare la sicurezza dei passeggeri. La velocità con cui viene fatto impattare il carrello è di 50 km/h.
  • La prova rollover, che consiste in un cappottamento in senso stretto.
  • La prova dell’alce, che consiste nella capacità del veicolo di evitare ostacoli improvvisi sulla strada.
  • La prova del pedone, che verifica quanto un’auto sia sicura se investe un pedone a 40 km/h.
  • La prova del palo, che va a verificare quanto un’auto sia sicura per gli occupanti se va ad impattarsi contro un guard-rail o contro un palo di illuminazione.

I risultati dei test

I risultati dei test effettuati su ogni modello di auto vengono espressi in punteggi attraverso stelle, maggiore è il numero più sicura risulta l’auto. L’impatto di questi dati sul mercato può essere notevole e talvolta determinante. Nel corso della storia ci sono state auto che hanno ricevuto punteggi troppo bassi nei crash test che hanno subìto cali di vendite talmente rilevanti da rendersi necessario il loro ritiro dal mercato.

Ultima modifica: 9 maggio 2017