Come costruire un deodorante auto fai da te

253 0
253 0

Non c’è niente di più personale di un profumo: spesso lo avremo regalato e raramente siamo stati sicuri di averlo davvero azzeccato. Ecco perché negli ultimi anni il settore di profumi e deodorante auto si è allargato in modo esponenziale con una gamma di prodotti e di fragranze praticamente infinita che va dal secco all’aspro, dal dolce al fruttato, dall’agro al floreale. Muschio, legno, essenze, oli… il profumo è anche diventato una passione perché sono tantissimi quelli che decidono di produrselo in casa.

Deodorante auto: come fare

Sotto questo aspetto il deodorante per auto è una splendida opportunità per fare qualche tentativo senza perdere troppo tempo e senza spendere molti soldi. Per prima cosa bisogna decidere che tipologia di profumo usare: si può impregnare di olio essenziale un pezzetto di legno da appendere allo specchietto retrovisore o se si hanno davvero le mani d’oro si può addirittura confezionare il deodorante, ritagliando del legno o del cartone. Per impregnarlo basterà scaldarlo insieme alla fonte di profumo a bassa temperatura in un forno tradizionale.

Per i fumatori la polvere da distribuire nel portacenere è ancora uno dei deodoranti più usati: per preparare il nostro deodorante personalizzato basta prendere dell’argilla secca, polverizzarla e mischiarla con poche gocce dell’olio essenziale che preferiamo – eculalipto, mentolo, lavanda, sandalo, muschio bianco – gli oli essenziali si trovano facilmente online ma anche nelle vecchie profumerie tradizionali, in diversi negozi di casalinghi e anche in qualche farmacia. Una boccetta di olio essenziale può durare per mesi: ogni “ricarica” per almeno una settimana.

Sacchetti profumati auto

Più dedicato alle automobiliste è il consiglio di confezionare dei piccoli sacchetti profumati: sono identici a quelli che le nostre notte riempivano con la lavanda essiccata che poi finivano nei cassetti per tenere lontane le tarme e ingentilire la biancheria. Quegli stessi sacchetti, riempiti e cuciti, possono essere appesi come un qualsiasi altro deodorante allo specchietto retrovisore.

Se invece si vuole tentare di creare qualcosa di nuovo la possibilità è davvero semplice: basterà qualche buccia del nostro agrume preferito: arancia, limone, cedro, ma anche bergamotto. Una volta appassita la buccia andrà ulteriormente essiccata in forno, a bassa temperatura (250 gradi): più piccoli sono i frammenti di buccia più facile sarà miscelarla con due cucchiai di sale grosso, che servirà a mantenere nel tempo la proprietà del profumo e altrettanti cucchiai di bicarbonato che ha un notevole potere di assorbimento degli odori sgradevoli e sarà un eccellente ‘scambiatore’ con la nostra essenza. Anche questa sabbia profumata andrà o distribuita nel portacenere o sistemata dentro dei sacchetti di tela, meglio se di cotone o di semplice juta grezzo.

Ultima modifica: 21 agosto 2019