Cosa vedere a Monza e dintorni durante il Gran Premio

226 0
226 0

Se siete in procinto di assistere al Gran Premio di F1, ecco cosa vedere a Monza.

Vi troverete già nell’autodromo Nazionale di Monza, conosciuto da tutti come il Monza ENI Circuit: un circuito internazionale all’interno del Parco di Monza. Terzo autodromo (permanente) al mondo, inaugurato nel 1922, il circuito è lungo circa 6km e presenta 11 curve di diversa inclinazione.

Se vi state chiedendo, dunque, cosa vedere a Monza, considerate che la visita al Duomo di Monza, nella omonima piazza, è imperdibile: è una basilica risalente al XIV secolo dedicata a San Giovanni Battista e presenta una torre campanaria alta quasi 80 metri. L’interno è ricco di affreschi barocchi e reperti come la Corona ferrea che si dice dovrebbe contenere uno dei chiodi usati durante la crocifissione di Cristo. In loco anche la preziosa Cappella di Teodolinda.

Nel cuore del centro storico, in Piazza Roma, si trova l’Arengario: l’antico palazzo comunale di Monza. Realizzato nel XIII secolo. L’Arengario è ben identificabile per la caratteristica torre a pianta quadrata e il giro di ronda abbellito da merli ghibellini.

Una delle piazze di passaggio più famose e importanti di Monza è Piazza Trento e Trieste, situata a pochi passi dal Duomo e dai Musei Civici. Visitabili anche la Chiesa di San Gerardo, protettore dei Tintori, costruita nel 1835 circa, e il Ponte dei Leoni che attraversa il fiume Lambro.

Musei Civici si trovano all’interno della Casa degli Umiliati, un ordine religioso del 1500. Presenti oltre 140 pezzi d’arte suddivisi in 13 sezioni a seconda del periodo storico di riferimento (dal paleolitico ad oggi). Da non perdere inoltre, la collezione di stampe antiche e moderne, contenuta all’interno del Gabinetto delle Stampe.

Nei pressi del fiume Lambro, svetta la Torre Viscontea, anche se non è un’opera originale ma imita una delle torri minori del precedente (e trecentesco) Castello di Monza.

Da visitare poi il Parco di Monza,uno dei maggiori parchi storici d’Europa esteso per oltre 680 ettari a nord della città, voluto e costruito nel 1800 dal figliastro di Napoleone, un certo Eugenio di Beauharnais, come ampliamento della Villa Reale. Oltre ad ospite l’Autodromo Nazionale, contiene installazioni interessanti come la Sedia Gigante di Giancarlo Neri.

La Villa Reale o Reggia di Monza, infine, è una delle architetture civili più conosciute della città. Edificata sotto il dominio degli Asburgo, è in stile neoclassico con tre corpi principali disposti a forma di U. Attorno, i Giardini Reali ispirati a quelli della reggia viennese di Schonbrunn.

Ultima modifica: 19 settembre 2019